Le tracce della ghigliottina

Una delle lastre di rue Lacroix-Faubin

Costruita nel 1836, la prigione della Grande Roquette, dove erano rinchiusi i condannati a morte, si ergeva al 164-168 di rue de la Roquette. Fu demolita nel 1899.
Cinque lastre di granito, incastonate al suolo, all’angolo con la rue Lacroix-Faubin, evocano il tempo in cui la ghigliottina era regolarmente eretta davanti alla prigione.
Cinque pietre tristemente celebri, cantate da Aristide Bruant o ancora da Pierre Francois Lacenaire:

 “Oh, je vous connais bien,
Dalles qui faites place,
Aux quatre pieds de l’échafaud ;

Dalles de pierre blanche,
Où ne reste plus trace
Du sang versé par le bourreau”

Queste lastre permettevano agli aiutanti del boia di piazzare agevolmente i supporti di legno del sinistro strumento di morte.
Nonostante le esecuzioni capitali avessero luogo di notte, attiravano sempre una grande folla di curiosi che assistevano con trepidazione allo spettacolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: