Il ritratto di Dorian Gray di Oscar Wilde

Il ritratto di Dorian Gray

Parigi compare solo sporadicamente in questo romanzo di Oscar Wilde ma l’opera merita comunque di essere citata nella sezione Idee da sfogliare del blog.
E’ l’opera più famosa di Wilde, rappresentata innumerevoli volte al cinema e in teatro, che racchiude famose citazioni dello scrittore dandy inglese.
Il romanzo racconta la storia di Dorian, un ragazzo che desidera restare giovane e affascinante mentre a invecchiare al suo posto è un dipinto realizzato da Basil, suo amico pittore, che lo ritrae nel fiore della sua giovinezza.

La storia, che ruota attorno alla  vanità, la bellezza, l’arte e la giovinezza, comincia con la realizzazione del ritratto di Dorian da parte di Basil Hallward.
Mentre Basil dipinge i lineamenti perfetti di Dorian Gray, Lord Henry, un amico di Basil, influenza lo spirito del ragazzo parlandogli della fuggevolezza del tempo e di come la sua immagine sarebbe cambiata nell’arco di pochi anni.
In seguito Dorian s’innamora di Sybil Vane, un’attrice di teatro, alla quale chiede la mano.
Deluso da una sua performance teatrale, Dorian rompe la promessa di matrimonio e abbandona Sybil; quest’ultima sconvolta dal dolore per l’abbandono si uccide.
Dorian, appresa la notizia del suicidio, si sente colpevole per la morte dell’attrice e si accorge che il suo ritratto aveva assunto un’espressione diversa, una sorta di ghigno compiaciuto per quanto successo.
Da quel momento la vita di Dorian entra in una spirale di peccato e sregolatezza che porterà il ragazzo a commettere orrendi crimini.
La sua anima andrà corrompendosi progressivamente e il quadro assumerà sembianze sempre più inquietanti mentre la sua giovinezza e il suo fascino resteranno intatti.

Il libro di Wilde è dotato di una forte profondità di pensiero e di un grande cinismo che permette di descrivere l’alta borghesia inglese della fine del secolo scorso.
Lord Henry rappresenta la gioventù ricca, depravata e crudele dell’epoca che trasgredisce le regole del conformismo e si abbandona al piacere e all’eccesso.
Il suo influsso si rivelerà fatale sul giovane spirito edonista di Dorian che si lascerà ammaliare dai consigli e dagli aforismi di Lord Henry.
Ecco alcuni dei suoi aforismi piú intensi: «L’unico modo per resistere alle tentazioni, è cedervi» « Ogni eccesso, così come ogni rinunzia, reca il proprio castigo » « La sola differenza tra un capriccio e una passione lunga quanto la vita è che il capriccio dura di più» .

Annunci

Una Risposta

  1. Il capriccio svuota,l’amore riempie,questa si chiama DIFFERENZA,,,,,,,,,ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: