La solitudine dei numeri primi

La solitudine dei numeri primi

La solitudine dei numeri primi è il primo libro di Paolo Giordano e racconta le vite di due ragazzi, dalla sensibilità particolare, traumatizzati da un incidente accaduto durante l’infanzia.
Alice, obbligata dal padre ad allenarsi per le gare di sci, è vittima di una brutta caduta durante una discesa e si rompe una gamba.
La ragazza resterà zoppa in seguito all’incidente.
Matteo, invece, perde la sorellina gemella handicappata che le era stata affidata dalla madre. I due ragazzi sopravvivono in maniera diversa al trauma: Matteo si rifugia nella matematica e Alice nell’anoressia.

Nel corso del racconto i due ragazzi si incontrano, si allontanano e poi si ritrovano stabilendo un rapporto unico.
Giordano paragona le vite e le personalitá dei due ragazzi ai numeri primi che sono divisibili solo per se stessi e per uno e che, per questa loro natura, rimandano al tema della solitudine.
I due ragazzi, dominati da un forte senso di solitudine interiore, stabiliscono tra loro uno stupendo rapporto simbiotico che rappresenta il filo conduttore del romanzo.
Alice e Matteo sono complementari e riescono a essere felici solo quando sono insieme, come due numeri primi gemelli, quelli separati da un solo numero pari.
I protagonisti di questo romanzo psicologico sono appassionanti e il racconto delle loro vite è emozionante e intenso anche se lascia un forte senso di solitudine.
Da leggere!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: