Assassin’s Creed a Parigi

Assassin’s Creed a Parigi

Assassin’s Creed a Parigi

Se amate Parigi e siete appassionati di Assassin’s Creed, sarete felici di apprendere che il quinto capitolo del famoso videogioco sarà ambientato proprio nella capitale francese.
La Parigi del XVIII secolo, in piena rivoluzione, farà da contesto ad Assassin’s Creed Unity e l’assassino dovrebbe chiamarsi Arno.
La casa editrice Ubisoft non ha ancora confermato l’informazione, poiché il gioco è ancora in fase di sviluppo, ma i primi trailer non sembrano lasciare grandi dubbi: la cattedrale di Notre Dame avrà un ruolo focale nella storia del videogioco concepito per Playstation 3 e Xbox 360.

Annunci

Parigi, quanto sei dolce!

I deliziosi macarons di La Durée

I deliziosi macarons di La Durée

Parigi è una delle mie passioni, è una città che amo particolarmente per tantissime ragioni.
Una fra tutte sono i dolci che si possono mangiare in questa città, tantissimi e buonissimi. Magari non siete i tipi che si abbufferebbero sempre di fine crema pasticcera o di bigné o di qualsiasi cosa contenga cioccolata come me, però, se viaggiate a Parigi, non potete non provare i suoi dolci.
Credo, infatti, che i dolci di Parigi debbano essere considerati una delle attrazioni turistiche per eccellenza, come il museo del Louvre o gli Champs-Élysées. Perdersi tra i bar e le boulangerie di Parigi è un’esperienza che tutti i viaggiatori dovrebbero fare; sono infatti i luoghi dove si racchiude lo spirito dei parigini e della capitale francese.
Per questo oggi vi voglio parlare dei miei dolci preferiti e dei migliori posti dove provarli.
Preparate le papille gustative!

I Macaron: il classico
Se vai a Parigi e non provi i macaron è come tornare a casa senza aver visto la torre Eiffel.
Sono un dolce a base di meringhe, due dischi che racchiudono al loro interno uno strato di marmellata o crema. Ce ne sono di sapori e colori diversi, tutti accomunati da un sapore morbido e leggero che si scioglie in bocca.
Se volete provarli Ladurée è il tempio dei macaron (Avenue des Champs-Élysées, 75). Qui non solo potrai trovare una varietà infinita di questi prelibati dolcetti, ma anche accessori come le scatoline fashion per portare i macaron sempre con te.
Pan au chocolate: per una colazione in stile français
Immancabile in ogni mia colazione è il pan au chocolate, un croissant ripieno con pezzi di cioccolata. Una vera goduria, che insieme a un buon caffè, dà la carica giusta per iniziare una giornata di turismo parigino.
Il mio angolo preferito dove degustare questa prelibatezza è la Boulangerie Bechu (118 Av. Victor Hugo). Oltre ai classici della pasticceria francese e alla croccanti baguette la specilità di questa boulagerie è il pan au chocolate all’arancia, una variante davvero appetitosa.

Crepes? Yes please!
Quando non sai cosa mangiare la soluzione è sempre una: le crepes.
Nella loro variante dolce o salata sono un piatto veloce e buonissimo a qualsiasi ora del giorno.
Di tutte le varianti dolci la mia preferita è la crepe Suzette, che abitualmente adoro assaporare passeggiando per le stradine di Montmartre. È ormai un rito dei miei viaggi a Parigi e lo consiglio a tutti.

Sadaharu Aoki: la fusione perfetta
Una pasticceria meno tradizionale ma ugualmente sublime è quella del maestro giapponese Sadaharu Aoki ( 35 Rue de Vaugirard), che unisce la tradizione pasticcera francese con gli ingredienti e lo stile giapponese.
Il risultato? Delle delizie uniche dal sapore esotico. I miei dolci preferiti che consiglio vivamente ai curiosi che andranno a visitare il negozio sono tutti quelli a base di maccha (il tè verde giapponese).
Penso che attraverso i dolci si possa conoscere lo spirito di un luogo, captare le sue sfumature e le sue tradizioni.
Per questo consiglio a tutti di prenotare un appartamento nel centro di Parigi, fare due passi per le sue pasticcerie e godere delle sue prelibatezze.

Non mi resta che augurarvi Buon viaggio e bon appétit!

Petit déjeuner gourmand

Petit déjeuner gourmand

Andare da IKEA…gratis!

Andare da IKEA...gratis!

Andare da IKEA…gratis!

IKEA, la marca svedese specializzata nella creazione e vendita al dettaglio di mobili e oggetti di decorazione, è la soluzione ideale per chi abita a Parigi e desidera arredare il proprio appartamento senza spendere una fortuna.
L’unico problema è la poca praticità per raggiungere il centro IKEA più vicino alla capitale francese se non si dispone di un’auto. Il negozio, situato a Thiais, dista una decina di chilometri da Parigi.
Da qualche mese a questa parte, esiste un servizio di navetta gratuito che parte da Parigi e che va fino all’IKEA di Thiais (il tragitto dura circa 30 minuti).
La navetta parte da Place Denfert-Rochereau ed è disponibile mercoledì alle 11h, alle 13h30 e alle 16 e sabato e domenica alle 9h30, 11h, 12h30, 14h e 15h30.
Potrete mettere i vostri acquisti nel porta-bagagli del bus-navetta.
Oltre ad effettuare i vostri acquisti, all’IKEA di Thiais potrete seguire vari atelier gratuiti di decorazione e di cucina.

Le crabe marteau: il paradiso del granchio

Le crabe marteau: il paradiso del granchio

Le crabe marteau: il paradiso del granchio

Situato nella rue des Acacias, nel cuore del XVII arrondissement, questo ristorante vi permetterà di fare un viaggio culinario in Bretagna.
Il ristorante Le Crabe Marteau propone la scoperta dei prodotti tipici bretoni: frutti di mare, scampi, gamberoni e gustosi granchi.
Un’atmosfera conviviale, prodotti freschi e di qualità e tanti simpatici martelli di legno fanno di questo ristorante il luogo ideale per mangiare frutti di mare e crostacei.
Nascosto dietro l’arco di Trionfo, a pochi passi dalla stazione della metro Argentine, si trova un angolo di Bretagna dove si respira la brezza dell’oceano: tavole di legno, reti da pesca appese al muro, grossi martelli, suggestive foto di spiagge e cavalloni e naturalmente una ricca scelta di frutti di mare.
La parola d’ordine del ristorante è la freschezza perché i prodotti vengono quotidianamente da Brest e dal mare d’Iroise. Proprio per questo motivo i prodotti variano in funzione della stagione: da ottobre ad aprile si troveranno capesante e pettinidi, da settembre a giugno ostriche a volontà e da dicembre ad aprile il re della tavola è il granchio.
I granchi sono serviti interi su un vassoio in legno, pesano un chilo ciascuno, e sono accompagnati da patate bollite e varie salse fatte in casa.

Le Crabe Marteau
16 Rue des Acacias
75017 Paris
www.crabemarteau.fr

Il giro del mondo in Velib’

Il giro del mondo in Velib'

Il giro del mondo in Velib’

Se abitate a Parigi (o anche se vi siete venuti in vacanza) conoscete sicuramente i Velib’, Il servizio di condivisione di biciclette che permette ai parigini di prendere una bici in un punto della città e depositarla in un altro quartiere. Velib’ (abbreviazione di vélo e liberté) é il sistema di noleggio di biciclette disponibile in tutta Parigi dal 15 luglio 2007; un sistema originale per affittare biciclette per brevi tragitti che é stato ideato dalla municipalità di Parigi e gestito dalla società JCDecaux.
Si tratta di un’idea rivoluzionaria che ha cambiato le abitudini dei parigini per quanto riguarda gli spostamenti urbani.
Aurélien Dupuis, un fotografo e grafico francese, ha immaginato di compiere un incredibile giro del mondo in Velib’.
Il risultato suggestivo e surreale del progetto di Dupuis è disponibile sul sito del fotografo.

Le Printemps du Cinéma

Le Printemps du Cinéma

Le Printemps du Cinéma

Il Printemps del cinema si appresta a tornare per la sua quindicesima edizione.
Da domenica 16 al martedì 18 marzo 2014, le sale cinematografiche che partecipano all’evento venderanno i biglietti d’ingresso al prezzo di 3,50€.
Un’occasione unica per i cinefili parigini di godersi decine di film a un prezzo stracciato.
Dalla sua data di creazione nel 2000, le Printemps du Cinéma ha riscosso un successo crescente e ha reso l’evento un appuntamento immancabile per gli amanti della settima arte.
Tutti i film rientrano nell’operazione che si tratti di nuove uscite o di film già usciti.
Grazie a quest’iniziativa sarà possibile assistere alla proiezione a uno dei grandi film attualmente nelle sale come The Monuments Men, Captain America, Grace de Monaco o Vampire Academy.

Per maggiori info:
www.printempsducinema.com

I Limp Bizkit al Bataclan

I Limp Bizkit

I Limp Bizkit si esibiranno al Bataclan di Parigi l’8 Luglio 2014.
E’ nel 1994, in Florida, che il gruppo nasce.
I Limp Bizkit sono formati dal cantante Fred Durst, il chitarrista Wes Borland, il bassista Sam Rivers e il batterista John Otto. Dj Lethal,  ex componente del gruppo House of Pain, li raggiunge  poco tempo dopo.
Fred, oltre ad essere un bravo cantante, risulta essere un esperto tatuatore. E così nel 1995, tra un tatuaggio e un altro, incontra a Jacksonville i Korn durante un loro concerto e sottopone uno dei suoi pezzi al famoso gruppo americano. Quest’ultimo rimane impressionato positivamente dall’energia e dalla carica di questi talenti nascenti e gira il pezzo al produttore Ross Robinson che ne rimane affascinato.
Nel giro di pochi mesi i Limp Bizkit conoscono un successo folgorante e si ritrovano a suonare con i Deftones e gli House of Pain.

Il primo album, Three Dollar Bill Y’all, viene venduto in più di 5 milioni di esemplari e le apparizioni televisive del gruppo si susseguono.
Nel 1999, esce il secondo album, Significan Other. Anche questa produzione si caratterizza per le sonorità metal, punk e hip-hop facendo dei Limp Bizkit un punto di riferimento dell’hardcore americano.
L’anno seguente é la volta dell’album Chocolate Starfish And The Hotdog Flavored Water e nel 2001, dopo la partenza del chitarrista Wes Borland, il gruppo pubblica un album di remix intitolato New Old Songs.
Nel 2003 esce l’album Results May Vary che conosce un enorme successo negli USA .
Il successo dell’album supera i confini americani e invade anche l’Europa grazie al pezzo Behind Blue Eyes una sottile ballata ispirata dal repertorio degli Who e rimasta perfettamente fedele all’originale.

8 Luglio 2014
Bataclan
50, boulevard Voltaire
75011 Paris
www.limpbizkit.com