La festa dei vicini

La fête des voisins 2016

La fête des voisins 2016

La Fête des voisins chiamata anche Immeubles en fête è stata creata in Francia nel 1999 per far incontrare i vicini di casa in un’atmosfera conviviale e rompere il muro d’isolamento e la barriera di diffidenza che spesso blocca le relazioni umane.
Questo singolare evento venne organizzato per la prima volta nel XVII arrondissement di Parigi dall’associazione Paris d’Amis.
Ben presto la festa è stata estesa a tutta la Francia e, oggi, è celebrata nelle maggiori città europee.
La prossima festa dei vicini si terrà il venerdi 26 maggio 2017 e sarà la sedicesima edizione.
Partecipare è semplicissimo: vi basterà mettere un annuncio nella bacheca condominiale per invitare i vostri vicini a mobilitarsi a partecipare attivamente portando bibite, specialità culinarie del proprio paese, entusiasmo e tanta simpatia.

Annunci

XII Forum delle associazioni italiane

Forum associazioni italiane - 2016

L’Italia fa squadra

Il dodicesimo Forum delle associazioni italiane si terrà domani, sabato 11 giugno 2016, alla Maison des Associations (ex Gare de Reuilly) nel XII arrondissement di Parigi.
La manifestazione rappresenta per i parigini l’occasione unica per scoprire più da vicino la comunità italiana e le sue tradizioni attraverso degustazioni, proiezioni, esposizioni e tanto altro ancora.
Numerose associazioni saranno presenti per condividere le proprie iniziative con i partecipanti: associazioni regionali volte a promuovere la ricchezza e la diversità delle province, gruppi folk, gruppi di conversazione, associazioni che mirano a salvaguardare il patrimonio storico-culturale italiano e altre che affrontano i delicati temi della giustizia e della legalità.
Potete scaricare, cliccando sui link, la lista delle associazioni partecipanti e il programma completo della manifestazione.
L’edizione di quest’anno intitolata “L’Italia fa squadra: foot, food et musica contro l’odio” si propone di conciliare l’avvento del campionato Europeo di calcio, che si tiene in Francia, con la scoperta delle tradizioni gastronomico-culturali dell’Italia.

Sabato 11 giugno 2016
Maison des associations
181 avenue Daumesnil
75012 Paris

I battelli della speranza

I battelli della speranza sul Canal Saint Martin

Una bella iniziativa si è tenuta martedì scorso lungo il canale Saint Martin, nel X arrondissement di Parigi, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla triste sorte dei tanti immigrati che trovano la morte tra le costre africane e quelle europee.
Ogni anno sono tantissimi i disperati che tentano di raggiungere quello che considerano un Eldorado attraverso imbarcazioni di fortuna.
Molti sono gli immigrati provenienti dalle coste libiche, tunisine o marocchine che raggiungono le sponde di Lampedusa e della Sicilia in generale, ma tantissimi sono quelli che perdono la vita miseramente inseguendo speranze di cambiamento e di un’esistenza migliore.
Tra il 1994 e il 2011, circa 6000 immigrati hanno perso la vita tra le onde del Mediterraneo e il numero delle vittime è aumentano in maniera esponenziale in seguito alle rivoluzioni nei paesi arabi che hanno causato drammatici sconvolgimenti sociali e politici.
Un gran numero di battelli, zattere e gommoni si sono schiantati tra gli scogli trascinando in fondo al mare i sogni e le chimere di gente che scappava dalla guerra o da altre difficoltà per cercare un possibile futuro per sè e per la propria famiglia.
L’associazione Boats4people, che si batte per un Mediterraneo di libertà e solidarietà, ha organizzato una grande manifestazione per denunciare l’indifferenza degli stati dell’unione europea nei confronti di un dramma umano dalle dimensioni enormi.
Nell’ambito di questa utilissima iniziativa, il battello Oloferne navigherà tra la Tunisia e Lampedusa, per tutto il mese di luglio, effettuando alcune tappe intermedie che saranno accompagnate da svariate manifestazioni.
Anche le associazioni umanitarie parigine hanno voluto esprimere il loro contributo simbolico e la loro solidarietà verso questa delicata problematica organizzando un lancio di battelli di carta sul canale Saint Martin.
Una flotta di coloratissime barchette ha invaso per un giorno il canale parigino per ricordare che un mondo migliore sarà possibile solamente quando l’essere umano imparerà a rispettare e accettare i suoi simili.

Il Gladiatore a Parigi

Il Gladiatore… a Parigi

Avete sempre sognato di rivivere le gesta dei gladiatori e di combattere in un’arena?
Quando sentite il nome di Maximus spalancate gli occhi e gonfiate il petto orgogliosi ?
L’associazione Glaudius Scutumque è quello che fa per voi.
Questo gruppo di appassionati organizza eventi per far rivivere le culture civili e militari dell’Antichità.
Le attività praticabili all’interno dell’associazione sono svariate: corsi di lingua latina, corsi di medicina antica, tecniche di lotta, musica, teatro e tanto altro ancora per studiare la maniera in cui vivevano le antiche civiltà.
Un’ampia branca di attività si concentra sull’arte militare attraverso la sperimentazione di tecniche di combattimento e l’uso di scudi romani.
Gli amanti delle ricostruzioni storiche e delle strategie di combattimento potranno rivivere gli anni d’oro dell’impero romano alle Arènes de Lutèce, nel V arrondissement.

Per maggiori informazioni :
www.gladius-scutumque.fr/

Acuto: cultura italiana all’estero

La Toscana

Acuto è un’associazione culturale creata ai sensi della legge francese 1901, è riconosciuta dalla Regione Toscana e iscritta al registro delle associazione del Consolato Generale d’Italia a Parigi.
Acuto si dedica alla promozione della cultura italiana all’estero.
Dal 2009 Acuto propone iniziative dedicate alla divulgazione scientifica e alla storia della cultura italiana, dall’astronomia all’arte, dalla letteratura alla musica, attraverso la circolazione di produzioni culturali mirate alla conoscenza delle figure significative della Toscana e dell’Italia e alla scoperta  dei metodi più innovativi per avvicinare il pubblico alla scienza, alla musica, alla cultura.
L’animazione, il teatro, l’organizzazione di incontri e conferenze come la presentazione di libri o di prodotti, sono tra le formule utilizzate dalla nostra associazione per presentare i nostri progetti.

L’idea di Acuto, che opera sul territorio francese e che investe sulla circolazione di progetti per un pubblico italiano e straniero a Parigi, è di valorizzare all’estero le esperienze più significative proponendole alla comunità italiana, al pubblico francese, ai docenti e alle Istituzione Scolastiche che potranno valutare la possibilità di servirsene nella realizzazione del loro percorso formativo.
Nel 2009 ha presentato a Parigi lo spettacolo teatrale « Le stanze di galileo » nell’ambito di un progetto sulla figura di Galileo in occasione dell’anno internazionale dell’astronomia.
Nel 2011 ha prodotto uno spettacolo teatrale in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, « Fiabe Italiane » che ha rappresentato un’occasione straordinaria per incontrare il pubblico francese intorno alle fiabe delle regioni italiane.

Acuto partecipa alle manifestazioni della Maison de l’Europe de la Ville de Paris di cui è partner e alle iniziative dell’Academie de Paris grazie alla quale ha realizzato interventi e progetti nelle scuole francesi che hanno avuto modo di conoscere e visitare l’Italia e la sua cultura.
Acuto sta preparando per il 2012 un grande progetto su Colombo e la storia dell’emigrazione italiana…un programma tutto da scoprire!

Pari-roller: Parigi a rotelle

Pari-roller e la Friday Night Fever

Se avete voglia di provare qualcosa d’insolito e diverso, una pattinata notturna per le vie di Parigi è quello che fa per voi.
Dal 1998, l’associazione Pari-roller permette agli appassionati di pattinaggio di vedere la città da una prospettiva diversa organizzando, ogni settimana, una passeggiata notturna per le vie di Parigi.
Gli eventi di Pari-roller, aperti al pubblico, cominciano il venerdì sera intorno le 21h30 ai piedi della Torre Montparnasse dove un’enorme folla di amanti delle rotelle s’incontra per iniziare un’impressionante traversata della città.

Per partecipare bisogna conoscere e rispettare le regole dell’associazione (che troverete sul loro sito) e, pattinare bene.
Se non sapete pattinare o se siete alle prime armi, potrete sempre partecipare all’evento da semplici spettatori: vedere questa allegra massa di gente che plana sulla città è un evento che difficilmente dimenticherete.
Numerosi addetti alla sicurezza seguono costantemente la lunga sfilata di pattinatori che spesso è seguita da un gruppo di colorati ciclisti.
La tradizionale gita parigina del venerdì sera, conosciuta anche con il nome di Friday Night Fever, è annullata in caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli.

Pari Roller
33, rue de Tocqueville
75017 Paris