La meridiana parigina piú conosciuta

La meridiana della chiesa Saint Sulpice

In seguito all’incredibile successo riscosso prima dal libro e poi dal film Il codice da Vinci, la meridiana parigina più conosciuta è senza dubbio quella che passa dalla chiesa Saint Sulpice.
La chiesa è ormai diventata un luogo di culto per i fan di Dan Brown che arrivano da tutto il mondo per osservare la linea ramata che dal 1727 attraversa la chiesa.
La linea sul pavimento rappresenta il percorso del raggio di sole che penetra nella chiesa da un’apertura situata nella finestra sud e che termina il suo percorso sullo gnomone, un obelisco alto dieci metri utilizzato come strumento di misurazione astronomica.
In funzione dell’altezza raggiunta dal raggio di sole sull’obelisco era possibile determinare l’equinozio di primavera, la domenica di Pasqua e l’ora del mezzogiorno.

Place Saint Sulpice
75006 Paris

Annunci

Una colonna misteriosa

La colonna de Medicis

Poco distante dalla Borsa, nel I arrondissement, si innalza una misteriosa colonna, alta 31 e larga 3 metri, che un tempo faceva parte della residenza di Caterina dei Medici (da cui trae il nome).
Non si sa bene a cosa servisse questa colonna ma l’ipotesi più avvalorata le attribuisce una funzione astrologica: i quattro angoli del capitello fanno riferimento ai quattro punti cardinali e la cima della costruzione, raggiungibile dopo aver salito 147 gradini, offre una visione cosmografica delle decorazioni e dei cerchi di ferro che la contornano.
La colonna, oltre a testimoniare la passione della regina per l’astrologia, ha anche una funzione commemorativa come dimostrano le iniziali H (Henri II) e C (Caterina) che vi sono incise.

Numerosi sono i simboli e le allegorie che campeggiano sulla colonna: corone, gigli, cornucopie e altre decorazioni che fanno riferimento alla maestà e al potere della regina.
La colonna dominava il centro della Parigi dell’epoca simboleggiando il potere imperiale.
Il monumento ha sopravvissuto al passare degli anni e ha assistito alla costruzione della Halle au Blé (mercato del grano) successivamente sostituita dalla Borsa nel 1889.
Nonostante le numerose trasformazioni architetturali del quartiere e la minaccia di essere distrutta, la colonna dei Medici è stata risparmiata.
L’insolita costruzione domina, ancora oggi, i giardini delle Halles ricordandoci il nome di Cosimo Ruggieri, astrologo di Caterina dei Medici, che si sarebbe servito della colonna per l’osservazione del cielo.

Rue de Viarmes
75001 Paris
Metro: Chatelet ou Louvre-Rivoli