Alla ricerca del tesoro perduto

Alla ricerca del tesoro perduto

Avventurieri, amanti d’azione e cacciatori di misteri, questo negozio sembra fatto apposta per voi.
Planète détection è un luogo realizzato specificamente per i cacciatori di tesori del XXI secolo.
Il negozio è specializzato in metal detector che vi consentiranno di scoprire il tesoro nascosto nel giardino di casa.
Munitevi di bussola, mappa e spirito d’avventura e partite a caccia delle monete d’oro seppellite dietro casa o nel vostro giardino parigino preferito.
Il poster del film Pirati dei Carabi che campeggia sulla parete del negozio ricorda alla clientela che lo scopo principale della caccia al tesoro è quello di mantenere un animo aperto alla scoperta e di arricchire lo spirito.
Naturalmente l’avventura sarà ancora più piacevole se oltre allo spirito riuscite ad arricchire anche il portafoglio.

Planète détection
22, rue Charles Baudelaire
75012 Paris

L’invasione degli Space Invaders

L’invasione degli Space Invaders

Una delle forme artistiche urbane più diffuse e originali della capitale francese sono gli space invaders: piccole opere d’arte, realizzate con la tecnica del mosaico dall’artista francese Invader, che rappresentano i personaggi di Space Invaders e di altri videogiochi degli anni 1970-80.
L’affissione di questi piccoli personaggi, effettuata in maniera illegale, rappresenta l’invasione.
Dal 1998, Invader cosparge di stupendi mosaici variecittà del mondo quali Londra, Los Angeles, Tokyo, New York e soprattutto Parigi dove è stato maggiormente prolifico.
L’anonimo artista lavora in incognito e non vuole svelare la sua identità al pubblico.
I videogiochi degli anni ’80 si caratterizzavano per una grafica ancora elementare in cui i pixel erano facilmente distinguibili: ciò ha facilitato la realizzazione dei personaggi sottoforma di mosaico (1 pixel = 1 tessera di mosaico).
Il materiale di cui sono fatte le tessere di mosaico resiste bene alle intemperie del tempo e si conserva ottimamente garantendo lunga vita alle piccole opere d’arte.
Gli Space Invaders si trovano sui muri di tutta Parigi, in tutti gli arrondissement, nei luoghi più strani, e rappresentano la volontà dell’artista di contaminare lo spazio urbano con la trasposizione di un mondo virtuale (quello dei videogiochi) nella realtà.