Il muro vegetale del Pershing Hall

Il muro vegetale del Pershing Hall

Da qualche anno a questa parte una nuova forma di decorazione urbana ha invaso la capitale francese: il muro vegetale.
La sua rappresentazione più conosciuta e riuscita si trova nella facciata del Museo Quai Branly, il famoso museo specializzato nelle civiltà d’Africa, Oceania, Asia e le Americhe voluto da Jacques Chirac e ideato dall’architetto Jean Nouvel.
La principale particolarità strutturale consiste in un imponente muro vegetale che lascia senza fiato i passanti e che decora magicamente la monumentale facciata del museo.
Un vero e proprio giardino con tanto di piante, fiori e insetti è stato realizzato da Patrick Blanc, l’ideatore di questo originale concetto.
Blanc è un affermato botanista del CNRS, specializzato in piante e fiori tropicali, che dopo lunghi studi del mondo vegetale ha scoperto l’esistenza di varie specie di piante che crescono senza bisogno di terra ne di suolo: le radici di queste specie sono capaci di fissarsi su superfici difficili come pietre, tronchi o muri.

Numerose sono le originali creazioni legate al nome di Patrick Blanc: a Parigi, oltre alla facciata del Museo Branly, troviamo stupendi muri vegetali presso la Fondazione Cartier, il negozio Marithée François Girbaud (rue du Cherche-Midi) e, ancora, l’hotel e  ristorante Pershing Hall.
Il Pershing Hall è stato uno dei primi edifici a dotarsi di questo gradevole e rilassante tocco di verde.
Fu nel 2001 che un magnifico giardino verticale, alto più di 30 metri, venne eretto per dare una sensazione di freschezza e libertà al luogo.
Il muro vegetale dell’hotel è composto da più di 300 specie di alberi, arbusti e piante provenienti dalle Filippine, dall’Himalaya e dalla foresta amazzonica.
L’originale crezione vegetale di Patrick Blanc conferisce al posto un’atmosfera onirica e riposante, ideale per una pausa rilassante nel cuore del pomeriggio.
Il Pershing Hall, che propone un ricco brunch domenicale, presenta una cucina d’ispirazione francese con originali influenze asiatiche.
Gli amanti delle bollicine, inoltre, apprezzeranno le degustazioni di champagne che permettono di conoscere anche varietà molto rare.

Pershing Hall
49 rue Pierre Charron
75008 Paris

Annunci

Flora Danica: delizie scandinave

Flora Danica: delizie scandinave

Il ristorante Flora Danica è situato nell’elegante viale degli Champs Elysées, considerata da molti l’avenue più bella del mondo.
Completamente integrato nella maison du Danemark, questo ristorante promuove la cucina danese e le specialità vichinghe.
Frequentato fin dal 1973 dagli amanti di cucina esotica e di sapori nordici, il Flora Danica ha ricevuto numerosi premi tra i quali la Marianna saveurs de France come migliore ristorante straniero.
Le specialità scandinave preparate finemente si mescolano con i sapori francesi in un’ atmosfera orignale e arricchita da numerosi elementi decorativi.
La bellezza di questo ristorante nasce dalla collaborazione tra la decoratrice Claire Euvrard e il disegnatore danese Eric Picard.
Da non perdere il brunch domenicale che propone un florilegio di specialità danesi.

Flora Danica
142, avenue des Champs-Elysées
75008 Paris
Metro: Charles de Gaulle Etoile

Puerto Cacao: magie di cioccolato

Puerto Cacao: magie di cioccolato

Puerto Cacao è un bar/cioccolateria che difende il commercio sostenibile.
Lasciatevi sedurre dalle tantissime creazioni a base di cacao: tavolette, cioccolata calda, fondute, marmellate e tanto altro ancora.
Tra le marmellate si distinguono le irresistibili confetture pera-cioccolato, banana-cioccolato e ananas-cioccolato.
Un brunch dolce/salato, proposto tutti i weekend, vi permetterà di scoprire la zuppa al cacao e verdure.

Puerto Cacao
53 rue de Tocqueville
75017 Paris

La Bellevilloise: un brunch a Ménilmontant

La Bellevilloise: un brunch a Ménilmontant

La Bellevilloise è un grande complesso culturale e artistico, situato nel XX arrondissement di Parigi, che occupa una superficie di 2000m². Un luogo unico che realizza un incontro simbiotico tra arte e cultura in un’atmosfera accogliente e festiva.
La programmazione musicale cambia costantemente e comprende numerosi concerti dal vivo.
La Bellevilloise si compone di diversi spazi e il ristorante si trova nella Halle aux oliviers.
Questo ristorante deve il suo particolare fascino alla presenza di alberi di ulivo centenari e una decorazione Art-Déco originalissima: tavole basse, divani, sedie in ferro e palme.
Un’oasi verde in cui rilassarsi circondati da una clientela eterogeneache formata da studenti, intellettuali, giovani e turisti.
Tutte le domeniche la Bellevilloise organizza un abbondante brunch allietato da un concerto dal vivo: una formula a 25€ vi permetterà di gustare il ricco buffet salato e provare le numerose bibite proposte.

La Bellevilloise 
19-21, rue Boyer
75020 Paris

Murano: ricco brunch domenicale

Il ristorante Murano

Una decorazione contemporanea e barocca contraddistingue questo ristorante che propone una cucina leggera e creativa.
Il Murano, ristorante dell’omonimo hotel, rappresenta il contesto ideale per una cena tra amici o per festeggiare un lieto evento.
La sala del ristorante è stupenda, i piatti sono originali e un abbondante brunch viene proposto la domenica.
Il brunch , accompagnato dalle bollicine di champagne, presenta una grande varietà di squisitezze: cereali, cornetti, frutta, crêpes, salumi, torte salate e tantissimi dolci.
Non dimenticate di prenotare.

13, Boulevard du Temple
75003 Paris