I Linkin Park a Bercy

I Linkin Park

I Linkin Park si esibiranno a Bercy il 16 novembre 2014.
La storia dei Linkin Park comicia nel 1996, in California, dall’incontro di due liceali Brad Nelson e Mike Shinoda.
Appassionati di crossover, i due amici decidono di creare un gruppo che mescoli il rap e il metal.
Quando Rob Bourbon, un amico di Brad, si unisce al gruppo, la giovane formazione musicale prende il nome di Xero.
Dopo il liceo, Mike parte per studiare presso l’università di Pasadena dove incontrerà Joseph Hahn che diventerà il DJ del gruppo.
David Farrell (piú conosciuto con lo pseudonimo di Phoenix) e Mark Wakefield, rispettivamente al basso e alla voce, completano la formazione.
Successivamente il gruppo cambia nome per diventare Hybrid Theory.
La giovane formazione californiana inizia a farsi conoscere e nel 1999 ottiene un contratto con la Warner Bros.

Dato che esistevano già altri gruppi che possedevano il nome di Hybrid Theory, il gruppo decide di prendere il nome di Lincoln Park divenuto, poi, Linkin Park.
L’idea del nome è venuta a Chester mentre si trovava a passare dal parco Lincoln a Santa Monica.
Nella primavera del 2000, il gruppo registra il suo primo album “Hybrid Theory” sotto l’occhio attento di Don Gilmore (Pearl Jam, Apex Theory, Sugar ray).
L’album esce nell’agosto del 2000 e raggiunge un successo incredibile.
Nel 2002, il gruppo divenuto rapidamente famosissimo, esce un secondo album composto da remix: “Reanimation” rivisita alla maniera hip hop i successi di “Hybrid Theory” grazie alla collaborazione di artisti del calibro di Johathan Davis (Korn), Stephen Carpenter (Deftones), Jay Gordon (Orgy) e Aaron Lewis (Staind).
Nel marzo 2003 il gruppo presenta “Meteora”, un album che conoscerà un successo pari a quello del primo album grazie a pezzi come “Somewhere I belong”, “Faint”, “Numb” et “Breaking the habit”.
Nell’estate del 2003, Linkin Park si esibisce nel “Summer Sanitarium” insieme ai Metallica e ai Limp Bizkit.
Nel 2004, il gruppo prosegue la sua ascesa trionfale pubblicando un secondo album di remix, questa volta con la collaborazione di Jay-Z.

16 novembre 2014
Palais Omnisport de Bercy
8 boulevard de Bercy
75012 Paris

Annunci

La California dice no al foie gras

Legale e illegale

Gli Stati Uniti d’America sono un Paese dalle mille contraddizioni.
La legge americana stabilisce, per esempio, che bisogna avere compiuto 21 anni per acquistare dell’alcool.
Il secondo emendamento della stessa costituzione americana afferma che “essendo necessaria, per la sicurezza di uno Stato libero, una milizia ben organizzata, non è violato il diritto del popolo di tenere e portare armi”.
Collezionisti, cacciatori, veterani di guerra e psicopatici possono acquistare una pistola o un fucile da tenere in casa.
I nostri amici a stelle e strisce, oltre ad esportare la democrazia, amano emanare leggi inverosimili che sistematicamente lasciano di stucco l’opinione pubblica mondiale.
L’ultima trovata, in ordine cronologico, proviene dal governo della California che ha vietato la produzione e la distribuzione di foie gras (fegato d’oca) nel suo territorio.
La produzione di questa prelibatezza francese comporta effettivamente orrende torture alle oche che vengono ingozzate (il cosiddetto gavage) di mangime, attraverso un tubo infilato in gola, per ottenere l’accumulo di grasso nel fegato.
Una pratica immorale e violenta, vietata in molti Paesi del mondo, che da molti anni fa dibattere gli ambientalisti riguardo la liceità di questo procedimento.
La decisione di vietare il foie gras in uno Stato come la California, dove vige ancora la pena di morte, risulta una decisione paradossale e contraria al libero mercato.
I ristoratori californiani che proporranno il fegato d’oca nei loro menù rischiano una multa di mille dollari.
I golosi estimatori californiani saranno costretti ad acquistare la prelibatezza francese di nascosto al mercato nero, come se acquistassero marijuana.
Il foie gras è soltanto l’ultima vittima delle obsolete leggi degli USA.
Nel Paese dello zio Sam  non possono essere importati nemmeno la maggior parte dei formaggi a pasta molle fabbricati a partire dal latte pastorizzato e persino il mitico ovetto Kinder non è il benvenuto (per via di una legge che impedisce di introdurre materiale non commestibile nei prodotti alimentari)!

Chris Isaak in concerto al Grand Rex

Chris Isaak

Chris Isaak si esibirà in concerto al Grand Rex di Parigi il 12 ottobre 2012.
Sarà un concerto eccezionale poiché l’artista americano raramente si esibisce in pubblico.
Isaak è un artista completo che vanta ben 14 album al suo attivo ed è stato capace di mescolare abilmente gli stili dal country al rock passando per il blues e il pop.
Nel 1991 esce il suo primo pezzo di successo Wicked Game che gli spalancherà  le porte della notorietà.

Chris non è soltanto un autore, compositore e interprete.
L’artista americano è anche all’origine di varie colonne sonore di film molto conosciuti come Baby Did A Bad, Bad Thing che fa da sfondo sonoro per l’ultimo film di Stanley Kubrick Eyes Wide Shut con Nicole Kidman e Tom Cruise.
Artista eclettico, Isaak si cimenta anche in ruoli cinematografici con apparizioni in film e serie televisive: tra le tante si ricordino le sue apparizioni nella serie televisiva Twin Peaks o ancora nei film Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme e il Piccolo Buddha di Bernardo Bertolucci e per finire nella famosissima serie Friends.

Nato il 26 giugno 1956 a Stockon in California, Chris Isaak ha addirittura dato vita a uno spettacolo incentrato sulla sua vita e sulla sua musica: il Chris Isaak Show, giunto alla terza stagione, che riunisce i due aspetti della sua carriera, musicista e attore, rappresentando la vita quotidiana di una rock star.
In ogni episodio Isaak si esibisce con il suo gruppo, Silverstone, formato da Rowland Salley, Hershel Yatovitz e Kenney Dale Johnson.
Tra i suoi tanti album si ricordino Silverstone del 1985 (il suo primo album), San Francisco Days del 1993 Baja Sessions del 1996, Forever blue en 1995, Speak of the Devil del 1998, Always got tonight, del 2002 e la sua ultima opera Lucky Man del 2009.
Della sua filmografia fa parte anche “That thing you do!” di Tom Hanks, Grace of my heart d’Alison Anders e Blue Ridge Falls di James Row.

12 ottobre 2012
1 Boulevard Poissonnière
75002 Paris

I System of a down tornano a Parigi

I System of a down

I System of a down si esibiranno a Bercy il 06 giugno 2011.
Il gruppo System of a down (conosciuto anche come SOAD) è un gruppo neo-metal americano-armeniano.
I SOAD, grazie soprattutto al cantante del gruppo Serj Tankian, sono stati capaci di creare uno stile alternativo unico nel loro genere che li ha rapidamente fatti emergere nel panorama musicale mondiale.
Serj Tankina (cantante) e Daron Malakian (chitarrista), in seguito alla rottura del gruppo Soil che avevano inizialmente fondato, creano i SOAD nel 1995.
Il loro manager, Shavo Odadjan, diventa rapidamente il bassista del gruppo e il batterista Ontronik Khatchaturian viene rimpiazzato da John Dolmayan nel 1997. La formazione del gruppo è completata definitamente.
Dal 1995 al 1997 i SOAD registrano numerose demo che serviranno da materia prima per il primo album e iniziano a esibirsi in numerosi concerti in California.
Rick Rubin nota immediatamente il giovane gruppo e li convince a firmare un contratto con la sua casa discografica la American Recordings del gruppo Sony.
Tra il 1997 e il 1998, i System of a down registrano con Rubin il loro primo album eponimo che esce il 30 giugno 1998.
Il suono del gruppo s’impone immediatamente in maniera prepotente grazie alla mescolanza di heavy metal, atmosfere al limite del gotico, strutture pop e progressive e un sublime canto melodico.

I temi delle canzoni dei SOAD affrontano tematiche politiche e sociali come la guerra, le armi, il potere o, ancora, il genocidio del popolo armeno.
I quattro ragazzi del gruppo sono tutti di origine armena, come lasciano intuire alcune sonorità orientaleggianti, e sentono la responsabilità e il peso di quest’eredità culturale.
I System of a down conoscono rapidamente un discreto successo commerciale e vengono apprezzati anche dalla critica.
Il gruppo inizia a comparire a fianco di grandi gruppi come Slayer, Fear Factory, Incubus o ancora Mr Bungle.
Nel settembre 2001 esce Toxicity, il secondo album dei SOAD, pochi giorni dopo il terribile attentato alle torri gemelle di New York.
L’album si piazza in testa alle classifiche americane e canadesi e conferma l’inclinazione del gruppo verso temi sociali e politici attraverso testi che affrontano argomenti come il sistema carcerario americano, la droga e il suicidio.
Nel 2002 compare la compilation Steal this album  che contiene il singolo Innervision e il pezzo anti-guerra  Boom.
Il video di Boom è stato realizzato da Michael Moore e contiene immagini dei membri dei SOAD che partecipano a una manifestazione contro la guerra in Irak.

Nel  2003, Serj Tankian, insieme a Tom Morello (ex chitarrista dei Rage Against The Machine e membro degli Audioslave) fonda l’associazione Axis of Justice che unisce numerosi artisti e organizzazioni al fine d’informare su questioni politiche e sociali.
Nel maggio 2005, il gruppo pubblica Mesmerize che rappresenta il primo capitolo di un doppio album i cui dischi saranno pubblicati a pochi mesi di distanza. Il disco si classifica ancora una volta in testa alle hit parade.
La novità principale sta nella maggiore partecipazione del chitarrista Daron Malakian che ha scritto una parte dei testi dell’album e canta in molti pezzi insieme a Serj Tankian. In alcuni pezzi, come per esempio Lonely day, Malakian diventa il cantante principale.
I due dischi, per la musica e per le parole,  formano un’unica coerente realizzazione che scandaglia impietosamente i mali che affliggono la società americana.
L’ottimo singolo B.Y.O.B. riceve nel febbraio 2006 il Grammy come miglior pezzo hard rock del 2005.
Dopo una pausa cominciata nel 2006 e che ha visto i componenti del gruppo lanciarsi in carriere soliste, i SOAD tornano a Parigi per riscaldare l’anima rock della capitale francese.

6 giugno 2011
Palais Omnisport de Bercy
8 boulevard de Bercy
75012 Paris