Le Troubadour de Paris

Hugues Bouchindomme si definisce il troubadour de Paris (trovatore di Parigi) e condivide con i suoi colleghi medievali l’amore per l’arte, la poesia e soprattutto la musica.
Il suggestivo profilo della cattedrale di Notre Dame è lo scenario prediletto delle sue esibizioni, a due passi dal Pont de l’Archevêché carico dei catenacci lasciati dagli innamorati.
Pizzicando dolcemente le corde della sua chitarra, Hugues canta i grandi classici della canzone francese e infonde un pizzico di poesia nei pensieri dei passanti distratti che gli sfilano davanti.

Youri: la voce di Montmartre

Scrivendo il precedente post sul palleggiatore di Montmartre Iya Traore e curiosando su Youtube ho scoperto numerosi video di un altro grande artista che ho avuto modo di apprezzare durante le mie passeggiate a Montmartre: Youri Menna, un cantante italiano dotato di un evidente talento e di una voce potente e melodica.
Gli amanti del quartiere Montmartre lo conosceranno sicuramente e avranno trascorso almeno un pomeriggio seduti nella scalinata del Sacro Cuore ascoltando la sua voce.
Youri scopre di essere dotato di una straordinaria voce a otto anni quando inizia a cantare le canzoni dei Queen, il suo gruppo preferito.
Il carattere, lo stile e la potenza vocale di Freddy Mercury lo affascinano.
Youri lascia Napoli, la sua città natale, e inizia a viaggiare per il mondo fino a quando decide di stabilirsi a Parigi dove, come dichiara lo stesso artista, “è nato una seconda volta”.
Il giovane talento partenopeo, accompagnato dall’inseparabile chitarra e da un amplificatore, si esibisce da ormai tre anni nelle vie, i bar e le stazioni della metro della capitale francese prediligendo i quartieri Montmartre e Saint Michel.
Le sue esibizioni scatenano un forte entusiasmo e la sua voce calorosa riesce sempre a coinvolgere il pubblico.
Dopo essersi esibito nelle principali città europee (Londra, Dublino, Amsterdam, Berlino e Barcellona) Youri si rende conto del suo potenziale vocale.
Youri è oggi un autore-compositore di successo e si ispira a George Michael, Tracy Chapman, Sting, Pink Floyd, U2, James Taylor, Anouk e Rod Stewart.
Il suo primo single s’intitola I still remember you.

I Gorillaz in concerto

I Gorillaz in concerto

I Gorillaz si esibiranno allo Zenith di Parigi il 23 Novembre 2010.
Il gruppo Gorillaz è una creazione virtuale composta da musicisti immaginari: Noodle (Chitarra), 2-D (Voce), Murdoc Nicalls (Basso), Russel Hobbs (Batteria).
I creatori di questo gruppo immaginario sono Damon Albarn (il cantante dei Blur) e Jamie Hewlett (il disegnatore di Tank Girl) e i personaggi virtuali del gruppo vengono rappresentati come dei personaggi dei fumetti.
Damon e Jamie iniziano il loro progetto nel 1998 e il primo album intitolato Gorillaz esce nel 2001.
L’opera ebbe un successo immediato grazie all’ottima fattura musicale e all’universo grafico sviluppato da Hewitt.
La loro musica mescola insieme stili diversi che vanno dal rock al britpop passando per il Trip Hop, l’hip hop e altri stili ancora.
Il secondo album, Damon Days, risale al 2005 e ha ottenuto un discreto successo.
Quest’anno i Gorillaz presentanto il terzo album Plastic Beach che si caratterizza per il grande numero di collaborazioni: Snoop Dogg, Mos Def, De la Soul, Lou Reed e Mick Johnes.

23 Novembre 2010
Zenith
211 Avenue Jean Jaures
75019 Paris

Claudio Baglioni all’Olympia

Claudio Baglioni

Claudio Baglioni sarà in concerto all’Olympia di Parigi il 25 aprile.

Nato nel 1951, Baglioni è un’artista completo che ha riscosso un successo enorme in Italia.
Ha pubblicato più di 40 album durante la sua lunga carriera e vanta un repertorio vastissimo.
Le sue canzoni divenute parte della memoria collettiva italiana sono state tradotte in varie lingue e la canzone Questo piccolo grande amore è stata eletta canzone d’amore del secolo.
L’enorme affluenza di fans ai suoi concerti e in particolare a quello tenuto a Piazza San Pietro, a Roma, per il capodanno del 2000, ne fanno un artista unico del panorama musicale italiano.
La sua fama lo ha portato a oltrepassare i confini dell’Italia per esibirsi in Canada, Stati Uniti, Argentina, Brasile, Perù, Venezuela, Messico e in numerosi paesi africani.
Autore-interprete-compositore capace di spaziare da uno stile musicale a un altro con grande abilità, Baglioni ha collaborato con grandi artisti internazionali come Vangelis, Ennio Morricone, Lorin Maazel, Youssou N’Dour, Bruce Springsteen, Peter Gabriel, Bob Geldof, Paco De Lucia, Sting, Tony Levin, Khaled, Pino Daniele, Andrea Bocelli, Gianni Morandi, Danilo Rea, Montserrat Caballé, Astor Piazzolla, Richard Galliano e tanti altri.

25 Aprile 2010
Olympia
28 boulevard des Capucines
75009 Paris