Brassens ou la liberté: Brassens in mostra

Brassens ou la liberté

Georges Brassens fa parte della memoria collettiva francese e occupa un posto speciale nel panorama musicale: canzoni come Le Gorille, Les Amoureux des bancs publics e Auprès de mon arbre sono diventate inni nazionali per i francesi.
Dopo Serge Gainsbourg, la Cité de la musique rende omaggio a Georges Brassens, grande voce della canzone francese che avrebbe compiuto da poco 90 anni.
Fino al 21 agosto 2011, la Cité de la musique presenta Brassens ou la liberté una mostra immaginata dal disegnatore Joann Starr e la giornalista Clémentine Deroudille che delineano un percorso onirico per ripercorrere la biografia di Tonton Georges.
La mostra permette al visitatore di scoprire l’universo brassensiano attraverso documenti rari, foto e testi inediti messi in musica da Bertrand Belin e Francois Morel.
Un’esposizione che enfatizza lo spirito libertario di questo cantautore innamorato della libertà e dell’anarchia.

L’immagine delineata dalla mostra è quella di un uomo colto, amante della letteratura e della poesia francese, innamorato dello swing e delle canzoni di Charles Trenet, oppositore della guerra e del conformismo.
La scenografia di questa prima retrospettiva dedicata al cantautore di Sète è stata affidata a decoratori cinematografici: Christian Marti, Antoine Fontaine e Gladys Garot hanno immaginato uno scrigno, fatto di materiali grezzi, nel quale il visitatore scopre Brassens attraverso le fotografie di Robert Doisneau, Jean-Pierre Leloir e PierreCordier.
L’esposizione Brassens ou la liberté è dedicata agli adulti quanto ai bambini che possono fare ciò che di solito è vietato nelle mostre classiche ovvero interagire con i pezzi esposti: toccare le chitarre, rubare i gioielli, tirare la coda del gatto e tanto altro ancora.

Brassens ou la liberté
Dal 15 marzo al 21 agosto 2011
Cité de la musique
211, avenue Jean Jaurès
75019 Paris

Annunci

Paris Museum Pass: un prezioso asso nella manica

Paris Museum Pass

Godersi Parigi senza scialacquare eccessive somme di denaro è possibile se si conoscono le scorciatoie adeguate.
Una di queste scorciatoie che vi consentirà di risparmiare sui biglietti della maggior parte dei musei parigini è la Paris Museum Pass: un asso nella manica essenziale per la vostra visita della capitale francese.
Il prezioso Pass vi permetterà di esplorare in lungo e in largo tutti gli angoli di Parigi evitandovi di spendere cifre astronomiche.
Esistono tre diverse formule: 2 giorni consecutivi a 32€, 4 giorni consecutivi a 48€ o, infine, 6 giorni consecutivi a 64€.

I principali vantaggi del Paris Pass Museum:
– vi farà risparmiare cifre considerevoli
– non sarete obbligati ad attendere file chilometriche per accedere ai musei ma godrete di un accesso privilegiato
– avrete accesso alla maggior parte dei musei e monumenti di Parigi e della sua periferia

Il Paris Museum Pass non vi darà accesso alle esposizioni temporanee dei musei che richiederanno il pagamento di un costo aggiuntivo.
Potrete acquistare il Pass presso l’Ufficio del Turismo (sito al 25, rue des Pyramides), al Carrousel du Louvre o in un negozio FNAC.
Se avete meno di 25 anni, non vi consiglio di comprare il Pass poiché grazie alla vostra giovane età avrete accesso gratuito alla maggior parte dei musei parigini.

Ecco la lista dei musei e dei monumenti che potrete visitare grazie al Paris Museum Pass:

Parigi
Aquarium tropical de la Porte Dorée – Arco di Trionfo – Musée de l’Armée – Tomba di Napoleone – Centro Pompidou – Musée nat. d’Art moderne – Musée nat. des Arts asiatiques – Guimet – Les Arts décoratifs – Musée des Arts et métiers – Musée de l’Assistance Publique – Hôpitaux de Paris – Musée du quai Branly – Chapelle expiatoire – La Cinémathèque française – Musée du Cinéma – Cité des Sciences et de l’Industrie – La Villette – Conciergerie – Musée nat. Eugène Delacroix – Musée des Égouts de Paris – Musée Galliera – Musée de la Mode de la Ville de Paris – Musée de l’Institut du Monde arabe – Musée du Louvre – Musée nat. de la Marine – Musée de la Monnaie – Cité de l’Architecture et du Patrimoine – Musée nat. des Monuments français – Musée Gustave Moreau – Musée nat. du Moyen Âge – Thermes et hôtel de Cluny – Cité de la Musique – Musée de la Musique – Crypte archéologique de Notre-Dame – Tours de Notre-Dame – Musée nat. de l’Orangerie – Musée de l’Ordre de la Libération – Musée d’Orsay – Panthéon – Musée nat. Picasso – Musée des Plans-reliefs – Musée de la Poste – Musée Rodin – Sainte-Chapelle

Periferia parigina
Musée de l’Air et de l’Espace – Musée d’Archéologie nationale de Saint-Germain-en-Laye – Musée nat. de Céramique de Sèvres – Abbaye royale de Chaalis – Musée Jacquemart André – Musée et domaine nat. du Château de Compiègne – Musée Condé – Château de Chantilly – Musée départemental Maurice Denis – Le Prieuré – Château de Fontainebleau – Château de Maisons-Laffitte – Musée national des Châteaux de Malmaison et Bois-Préau – Château de Pierrefonds – Musée national de Port-Royal des Champs – Château de Rambouillet – Musée national de la Renaissance – Château d’Ecouen – Maison d’Auguste Rodin à Meudon – Basilique cathédrale de Saint-Denis – Villa Savoye – Musée national des Châteaux de Versailles et de Trianon – Château de Vincennes

Prezzo: da 32,00 € a 64,00 € (in base alla formula scelta)