L’irresistibile Salone del cioccolato

L'irrestibile salone del cioccolato

L’irrestibile salone del cioccolato

Il salone del cioccolato si terrà a Parigi dal 28 ottobre al 1 novembre 2016 per la gioia dei parigini più golosi che potranno assaporare il cacao in tutte le sue forme.
Sebbene duri solamente 5 giorni, il Salone del cioccolato richiede un lungo periodo di preparazione durante il quale tutti i partecipanti all’evento curano la logistica dell’evento nei minimi dettagli.
La ventiduesima edizione di quest’appuntamento goloso si terrà presso il Parc des Expositions, a Porte de Versailles, e ospiterà piú di 400 marche di cioccolaterie desiderose di farvi gustare le loro creazioni cioccolatose.
Il salone, oltre alle degustazioni, prevede numerosi eventi: conferenze, dibattiti, animazioni, spettacoli, ateliers e creazioni in tempo reale.
Il pezzo forte del salone resta la classica sfilata dei vestiti realizzati interamente in cioccolato e l’assegnazione del premio del miglior creatore.
Il cioccolato, ottimo alleato contro la depressione, sarà presente in tutte le sue forme: fuso, in tavolette, bianco, profumato, aromatizzato o sottoforma di rigogliose fontane.
Questo squisito alimento è stato introdotto in Europa soltanto nel XVI secolo, in seguito alla conquista dell’America del Sud dove le popolazioni maya e azteche coltivavano già da lungo tempo il cacao.
Conosciuto per il gusto inconfondibile e prelibato, il cioccolato possiede numerose virtù toniche e intellettuali dovute soprattutto al magnesio: mantiene in forma, rallenta l’invecchiamento cellulare e favorisce la prevenzione cardiovascolare grazie ai suoi antiossidanti.
Queste qualità vengono sfruttate anche da numerosi prodotti di bellezza che contengono cioccolato: saponi, creme, bagnoschiuma, trucchi e maschere di bellezza.

Salone del cioccolato
Dal 28 ottobre al 1 novembre 2016
Parc des Expositions – Porte de Versailles
Pavillons 5/2 & 5/3
Paris 75015
Metro: Porte de Versailles – Linea 12
Metro : Balard – Linea
www.salon-du-chocolat.com

Parigi, quanto sei dolce!

I deliziosi macarons di La Durée

I deliziosi macarons di La Durée

Parigi è una delle mie passioni, è una città che amo particolarmente per tantissime ragioni.
Una fra tutte sono i dolci che si possono mangiare in questa città, tantissimi e buonissimi. Magari non siete i tipi che si abbufferebbero sempre di fine crema pasticcera o di bigné o di qualsiasi cosa contenga cioccolata come me, però, se viaggiate a Parigi, non potete non provare i suoi dolci.
Credo, infatti, che i dolci di Parigi debbano essere considerati una delle attrazioni turistiche per eccellenza, come il museo del Louvre o gli Champs-Élysées. Perdersi tra i bar e le boulangerie di Parigi è un’esperienza che tutti i viaggiatori dovrebbero fare; sono infatti i luoghi dove si racchiude lo spirito dei parigini e della capitale francese.
Per questo oggi vi voglio parlare dei miei dolci preferiti e dei migliori posti dove provarli.
Preparate le papille gustative!

I Macaron: il classico
Se vai a Parigi e non provi i macaron è come tornare a casa senza aver visto la torre Eiffel.
Sono un dolce a base di meringhe, due dischi che racchiudono al loro interno uno strato di marmellata o crema. Ce ne sono di sapori e colori diversi, tutti accomunati da un sapore morbido e leggero che si scioglie in bocca.
Se volete provarli Ladurée è il tempio dei macaron (Avenue des Champs-Élysées, 75). Qui non solo potrai trovare una varietà infinita di questi prelibati dolcetti, ma anche accessori come le scatoline fashion per portare i macaron sempre con te.
Pan au chocolate: per una colazione in stile français
Immancabile in ogni mia colazione è il pan au chocolate, un croissant ripieno con pezzi di cioccolata. Una vera goduria, che insieme a un buon caffè, dà la carica giusta per iniziare una giornata di turismo parigino.
Il mio angolo preferito dove degustare questa prelibatezza è la Boulangerie Bechu (118 Av. Victor Hugo). Oltre ai classici della pasticceria francese e alla croccanti baguette la specilità di questa boulagerie è il pan au chocolate all’arancia, una variante davvero appetitosa.

Crepes? Yes please!
Quando non sai cosa mangiare la soluzione è sempre una: le crepes.
Nella loro variante dolce o salata sono un piatto veloce e buonissimo a qualsiasi ora del giorno.
Di tutte le varianti dolci la mia preferita è la crepe Suzette, che abitualmente adoro assaporare passeggiando per le stradine di Montmartre. È ormai un rito dei miei viaggi a Parigi e lo consiglio a tutti.

Sadaharu Aoki: la fusione perfetta
Una pasticceria meno tradizionale ma ugualmente sublime è quella del maestro giapponese Sadaharu Aoki ( 35 Rue de Vaugirard), che unisce la tradizione pasticcera francese con gli ingredienti e lo stile giapponese.
Il risultato? Delle delizie uniche dal sapore esotico. I miei dolci preferiti che consiglio vivamente ai curiosi che andranno a visitare il negozio sono tutti quelli a base di maccha (il tè verde giapponese).
Penso che attraverso i dolci si possa conoscere lo spirito di un luogo, captare le sue sfumature e le sue tradizioni.
Per questo consiglio a tutti di prenotare un appartamento nel centro di Parigi, fare due passi per le sue pasticcerie e godere delle sue prelibatezze.

Non mi resta che augurarvi Buon viaggio e bon appétit!

Petit déjeuner gourmand

Petit déjeuner gourmand

L’inizio del Ramadan 2012

L’inizio del Ramadan 2012

Il ramadan, il mese sacro dei musulmani, comincia oggi venerdì 20 luglio 2012 e finirà il 17 o 18 agosto con la classica festa dell’aïd.
Il digiuno durante il mese del ramadan è il quarto dei cinque pilastri fondamentali dell’Islam che ogni buon musulmano adulto deve rispettare.
Dall’alba al tramonto, i praticanti della religione di Maometto non possono mangiare, bere o avere rapporti sessuali: i fedeli musulmani si privano delle cose normali nella loro quotidianità al fine di comprenderne l’importanza e di provare a immedesimarsi nella condizione di chi non le possiede.
La difficoltà di questa prova non è la fame, ma il cambiamento dell’abitudine.
Il pranzo viene rimandato, e non annullato, in segno di pietà per quelle persone che digiunano non per volontà, ma per necessità.
Il mese del ramadan rappresenta il nono mese del calendario musulmano e il significato della parola allude al calore della stagione estiva: si pensa che quando vennero attribuiti i nomi dei mesi il ramadan cadde nel corso di un periodo molto caldo.

Il mese del digiuno musulmano viene fissato sulla base dei cicli lunari e può durare 29 o 30 giorni.
L’astensione dal cibo durante il periodo del ramadan è una pratica molto seguita in Francia dove i musulmani rappresentano quasi il 10%  della popolazione nazionale.
Nei quartieri a forte dominante islamica, i ristoranti modificano i loro menù proponendo formule specialmente concepite per la festa, i fedeli si recano più spesso nelle moschee per pregare e si mostrano più generosi verso chi vive nell’indigenza.
Ogni sera la fine del periodo di digiuno viene vissuta come una festa e le donne arabe preparano una grande varietà di specialità culinarie per soddisfare i desideri dei loro familiari affamati.
Le donne arabe fanno a gara per sfornare deliziosi piatti e, in particolare, dolci prelibati dai nomi fantasiosi: il nido dell’usignolo, la corona del re, il dito della sposa, il turbante del giudice, il rullo di pistacchio e tanti altri ancora.
In un’amtosfera festiva, questo mese viene vissuto dai fedeli come un momento di condivisione, introspezione, spiritualità e solidarietà.
La pratica del digiuno durante il ramadan è una scelta e alcune persone sono dispensate da questa pratica (donne incinta, viaggiatori, ammalati, anziani).
Se in Francia, paese laico, sono tanti i musulmani che scelgono di non praticare il digiuno durante il mese sacro, lo stesso non si può dire dei paesi musulmani dove consumare cibo durante il ramadan viene interpretato come un grave peccato.
Nel Magreb e negli altri paesi a dominanza islamica si annoverano molti casi di persone arrestate perchè hanno consumavato cibo in pubblico durante il mese del digiuno o di ristoratori multati perchè hanno servito i clienti durante il ramadan.

Delizie franco-nipponiche: la pasticceria Sadaharu Aoki

La pasticceria Aoki

Il pasticcere giapponese Aoki propone un originale connubio tra i sapori giapponesi e la pasticceria francese.
Nascono da quest’incontro goloso originali creazioni come l’éclair al tè verde, il macaron al wasabi o ancora fagioli rossi zuccherati.
Nato a Tokyo nel 1968, diplomato presso la scuola di cucina Machida, Sadaharu Aoki è arrivato in Francia nel 1991, dopo aver lavorato nella pasticceria Chandon di Tokyo.
Quattro negozietti dalla doppia nazionalità sono disseminati negli arrondissement parigini:

Boutique Ségur
25 rue Pérignon
75015 Paris

Boutique Vaugirard
35 rue de vaugirard
75006 Paris

Boutique Port Royal
56 boulevard de Port Royal
75005 Paris

Boutique Lafayette Gourmet
Galeries Lafayette Gourmet 1er étage
40 Boulevard Haussmann
75009 Paris

Oltre alle boutiques parigine, Aoki ha anche aperto tre pasticcerie a Tokyo.

Pasteleria de Belem: un’oasi portoghese a Parigi

Pasteleria de Belem: un’oasi portoghese a Parigi

Parigi è un mosaico di culture e di etnie che si mescolano tra loro in una caleidoscopica comunità.
Tutti i paesi del mondo sono rappresentati nello spazio urbano parigino e se conoscete gli indirizzi giusti potete girare il mondo utilizzando la metropolitana di Parigi.
La Pasteleria de Belem, situata nel XVII arrondissement della capitale francese, rappresenta un’oasi portoghese a Parigi.
Potrete ritrovare i sapori e le tradizioni portoghesi gustando le natas (tortine di pasta-frolla), la bola de belem (bigné farciti alla crema) o ancora le frittelle alla carne o ai gamberetti.

Luoghi come questo sono diffusissimi in Portogallo dove la gente suole ritrovarsi per trascorrere insieme i pomeriggi guardando partite di calcio o telenovela.
La Pasteleria, che può essere paragonata ad un salone da tè, si distingue per l’accoglienza calorosa dei suoi gestori e per la delicatezza della pasticceria proposta.
La decorazione abbonda in azulejos, le ceramiche blue e bianche tipiche del Portogallo, e antichi strumenti di lavoro che abbelliscono il locale.
I prodotti utilizzati provengono direttamente dalla penisola iberica come il caffè Delta, il cioccolato Ucal, il succo di frutta Compal e tanto altro ancora.

47 rue Boursault
75017 Paris

Passeggiate golose a Parigi

Passeggiate golose a Parigi: alla scoperta dei manicaretti francesi!

Accompagnato dalla tua guida parigina, parti alla scoperta di alcuni dei tesori gastronomici francesi più preziosi: dei prodotti locali e artigianali, elaborati da decenni nel rispetto della più pura tradizione francese.
Assaporerai il foie gras, il vino e vari tipi di pani artigianali, di salumi tipici, di formaggi stagionati o di grandi cioccolati francesi.
Una stuzzicante passeggiata che associa degustazione e scoperta di uno dei più antichi e autentici quartieri parigini: Montmarte, Saint Germain des Prés o il Quartiere Latino.
Da consumare senza moderazione per una vera e propria festa per le tue papille!

Informazioni pratiche
Prezzo per la visita golosa: 90 euro a persona

Quantità di partecipanti: De 1 à 6 persone

Durata della visita: 3 ore

Quartieri di Parigi: Montmartre, Saint Germain des Prés o il Quartiere Latino

Incluso nel prezzo: Itinerario gastronomico guidato nel cuore di Parigi, con degustazioni dei prodotti artigianali francesi.

Periodo: Tutto l’anno

Per maggiori informazioni:
Inviate un email all’indirizzo cecile@atypic-tourism.com

Per prenotare:
Visitate il sito Atypic Tourism

Weekend gastronomico a Parigi

Week end gastronomico a Parigi

Espressamente pensato per gli amanti della gastronomia e dell’enologia francese, questo soggiorno goloso riunisce sapori unici e scoperte culinari originali. Offri alle tue papille un viaggio dei sensi durante un’insolita vacanza parigina!

La nostra agenzia ha selezionato per te:
– 2 notti in B&B con colazioni e una cena
Benvenuto in uno dei più seducenti Bed & Breakfast di Parigi.
Situato nel cuore della capitale francese, a due passi dalla metropolitana e dai principali negozi, questo appartamento parigino ti offrirà confort, convivialità e autenticità.
Potrai disporre di una camera doppia, di una sala da bagno privata e delle chiavi dell’appartamento.
La sera del tuo arrivo, gusterai inoltre una cena tipicamente francese, preparata per te direttamente dalla padrona di casa.

Passeggiata golosa nella vecchia Parigi
Durante una languida passeggiata, la tua guida gastronomica ti condurrà alla scoperta di negozi artigianali prestigiosi: panifici, pasticcerie, formaggiai, salumifici e mercati di quartiere.
Potrai visitare le botteghe, incontrare i creatori culinari e degustare numerose specialità della gastronomia francese.
Un’escursione originale che associa degustazione e scoperta della genuinità di un autentico quartiere parigino.

Enologia: Il “Tour de France” dei vini
Oltrepassando le porte delle antiche cantine di Luigi XV, situate a due passi dal Louvre, partirai alla scoperta dell’erudizione enologica francese. Un rinomato sommelier ti accoglierà sul posto, per offrirti un vero e proprio “Tour de France” dei vini: dal Bordeaux allo Champagne, passando per il Rodano e il Sancerre, degusterai un inebriante assortimento di 6 tipici vini regionali francesi.

Cena crociera gastronomica sulla Senna
A bordo di un battello molto intimista, dolcemente immerso in un’atmosfera soffusa, vivrai l’eccellenza di una cena indimenticabile sulla Senna.
Coppa di Champagne alla mano, potrai sederti davanti all’immensa vetrata di questo insolito ristorante, per gustare un pasto gastronomico delicato e raffinato, accompagnato da vini francesi e servito secondo le regole dell’arte culinaria francesi.
Sotto la volta stellata, approfitterai di 2 ore di crociera alla scoperta dei monumenti parigini.

1 Pass Trasporti 3 giorni
Pratico e astuto, questo magico Pass ti permetterà di utilizzare senza limiti la metropolitana, i bus e i tram di Parigi città (non valido per il trasporto da/verso gli aeroporti parigini).

Informazioni pratiche:
Prezzo del soggiorno: 399 euro a persona

Durata del soggiorno: 3 giorni e 2 notti

Incluso nel prezzo:
Pernottamento in camera doppia con colazioni, una cena il giorno dell’arrivo, visite e pass indicati nel dettaglio del programma, spese amministrative.

Non incluso nel prezzo:
Viaggio andata/ritorno per Parigi, trasporto aeroporto/hotel, pasti non indicati nel dettaglio del programma, eventuali opzioni, assicurazioni, spese personali.

Periodo:
Tutto l’anno

Crea il tuo soggiorno personale! Seleziona delle opzioni supplementari sul nostro sito Internet e prepareremo per te un soggiorno su misura!

Per maggiori informazioni:
Inviate un email all’indirizzo cecile@atypic-tourism.com

Per prenotare:
Visitate il sito Atypic Tourism