Dio è un computer

Amatome: God is a computer

Non si tratta di una bestemmia legata all’avvento dell’epoca multimediale ma del titolo della nuova mostra di Amatome alias Frank Fesquet.
God is a computer esporrà dal 18 aprile al 7 maggio gli umanoidi di Franck Fesquet.
Questo talentuoso artista-scultore modella il metallo e combina tra loro oggetti per trasformarli in umanoidi articolati e interattivi: materiali di scarto prendono una nuova forma per dare vita all’immaginazione dell’artista.
I robot di Amatome non sono creature ribelli, come quelle di Metropolis, ma piuttosto compagni e protettori dell’uomo.

Dal 18 aprile al 7 maggio 2011
Cadre Olivier
6 rue de la Cerisaie
75004 Paris

Annunci