Anche gli animali vanno in paradiso

Le cimitière des chiens

Il più vecchio cimitero per animali del mondo si trova nella città di Asnières, a pochi minuti da Parigi.
Un luogo insolito e malinconico che è stato realizzato appositamente per dare una degna sepoltura agli amici più fedeli che un uomo possa avere.
Si tratta di un vero e proprio cimitero con tanto di lapidi, decorazioni funerarie, ceri e fiori.
Numerose sono le sculture marmoree che riproducono il cane o il gatto che un tempo teneva compagnia al padrone che adesso lo rimpiange.
La parte principale di questo luogo di riflessione e di ricordo è occupata dal cimitero dei cani ma esplorando attentamente si possono notare lapidi di pappagalli, conigli, pesci, scimmie, cavalli, boa, pavoni o altri animali esotici.
La passeggiata lungo i viali di questo cimitero, costruito nel 1899, riserva molte sorprese come la tomba di Rintintin (proprio lui!) che richiama numerosi visitatori americani o le tombe degli animali dei personaggi famosi.
Alcuni padroni sono pronti a spendere fino a cinquemila euro pur di offrire un’ultima dimora elegante ai loro amici fedeli e per pagare l’affitto della concessione.
Nel corso degli anni il cimitero è stato abbellito da monumenti significativi.
Nel 1900 la direzione fece erigere un monumento alla gloria di Barry, un cane appartenuto ai monaci del convento Grand Saint Bernard che salvò numerosi viaggiatori sperduti nella neve.
Un altro monumento imponente ricorda tutti quei cani-poliziotto deceduti mentre erano in servizio.
Una stele ricorda la memoria di un cane vagabondo che trovò morte proprio alle porte del cimitero: quel cane anonimo rappresentava il quarantamillesimo animale seppellito nella necropoli.

Le cimitière des chiens
4, pont de Clichy
92600 Asnières

I misteri di Parigi: la caccia al tesoro 2015

La caccia al tesoro 2015

La caccia al tesoro 2015

La prossima grande caccia al tesoro di Parigi si svolgerá il 4 luglio 2015 e trasformerá la capitale francese in un grande terreno di gioco.
Questo evento ludico e originale viene organizzato ogni anno dal Comune di Parigi: la partecipazione é gratuita e aperta a tutti.
La caccia al tesoro di Parigi mobilita ogni anno migliaia di più o meno abili risolutori di enigmi che si cimentanto a risolvere appassionanti misteri ed ingegnosi rebus disseminati nella capitale.
Scopo della manifestazione é la riscoperta della città da una prospettiva ludico-creativa stimolando la fantasia e l’ingegno dei partecipanti.
Da soli o in squadre di sei persone vi lancerete in questa avventura misteriosa che vi porterà di scoperta in scoperta, attraverso incontri insoliti e divertenti, alla soluzione finale.
A piedi, in bus, in metro o ancora in bicicletta, tutti i mezzi saranno buoni per lanciarvi alla ricerca degli indizi.

Gli enigmi faranno appello alla vostra perspicacia, al senso dell’osservazione, allo spirito d’avventura e alla capacità di reazione di fronte a situazioni inaspettate.
Prima della partenza dovrete scegliere l’arrondissement nel quale eseguire la vostra ricerca; poi, muniti della mappa dell’arrondissement scelto e della lista degli indizi, potrete tuffarvi alla scoperta della soluzione degli enigmi.
A tal fine, dovrete incontrare commercianti, artigiani e artisti che vi aiuteranno nel vostro cammino, dovrete inoltrarvi in luoghi sconosciuti come giardini nascosti o viuzze e passaggi segreti.
Alla fine del percorso dovrete assemblare gli indizi raccolti per far comparire così un ultimo enigma, la risoluzione del quale darà accesso al sorteggio per la vincita finale.
I vincitori avranno l’imbarazzo della scelta tra i vari premi messi a disposizione dagli sponsor della manifestazione.

Per informazioni e per iscriversi
www.tresorsdeparis.fr

La faccia nascosta di Parigi

Paris Face Cachée

Paris Face Cachée

Da venerdì 31 a domenica 2 febbraio 2014, l’iniziativa Paris Face Cachée vi permette di scoprire la faccia nascosta della capitale francese e di penetrare dietro le quinte della ville lumière .
Paris Face Cachée propone tutta una serie di visite insolite destinate a tutti i curiosi che desiderano scoprire luoghi insoliti mimetizzati nel tessuto urbano parigino.
Prenotando in tempo la visita che maggiormente vi interessa, nell’arco di 3 giorni avrete la possibilità di esplorare i meandri nascosti e inaspettati di Parigi: degustazioni, proiezioni, visite guidate e tante altre iniziative interessanti.
Molte visite sono gratuite, alcune richiedono una partecipazione che può andare dai 2 ai 20€.
Esperienze uniche, inedite e originali che vi faranno assaporare lo spirito e l’essenza della capitale francese e vi faranno respirare la sua magia.
Troverete il programma sul sito ufficiale dell’evento.

Un drive-in galleggiante a Parigi

Un drive-in galleggiante a Parigi

Un drive-in galleggiante a Parigi

Negli anni 30 negli Stati Uniti andavano di moda i drive-in, sale cinematografiche all’aperto specialmente concepite per permettere agli spettatori di vedere il film stando comodamente seduti nella propria auto.
I drive-in erano dotati di un’atmosfera unica che permetteva di apprezzare maggiormente la pellicola proiettata sul grande schermo.
Al calar della notte la voce dello speaker invitava gli spettatori a sintonizzare l’autoradio sulla buona frequenza per ascoltare l’audio del film e avvenenti ragazze giravano tra le auto per servire popcorn e altre leccornie.
Il film era spesso un pretesto per condividere un momento di intimità con la propria compagna e scambiarsi tenere effusioni.
Oggi la magica atmosfera dei drive-in è scomparsa ma, se cercate una maniera insolita per vedere un film, le soluzioni non mancano.
L’immaginazione e la creatività di una città effervescente come Parigi vi offrono la possibilità di godervi la proiezione di un film sull’acqua.
In occasione dell’uscita nelle sale cinematografiche del film L’Odyssée de Pi, la piscina Pailleron, nel XIX arrondissement, è stata trasformata in una sala cinematografica galleggiante.
Il film, un capolavoro epico realizzato dal regista Ang Lee (la Tigre e il Dragone, il segreto di Brokeback mountain) racconta la storia di un eroe che sopravvive a una violenta tempesta grazie a una scialuppa di salvataggio.
Gli spettatori che vedranno il film alla piscina Pailleron saranno ugualmente seduti su delle scialuppe di salvataggio per essere totalmente immersi nel film.
Galleggiando nel bacino della piscina, il pubblico avrà l’impressione di vivere l’avventura a fianco del protagonista.
L’evento è organizzato dalla società Ubi Bene, in collaborazione con il comune di Parigi, per conto della 20th century Fox.
Se questa originale idea vi piace e volete partecipare all’evento, inviate un’email con i vostri dati a  monOdyssee@fox.com e incrociate le dita nella speranza di essere tra i 400 fortunati  che riceveranno un ingresso gratuito.

Piscine Pailleron
32 Rue Édouard Pailleron
75019 Paris
Domenica 9 dicembre, alle 19h

Parigi in vespa

Parigi in vespa

Sognate di visitare Parigi in maniera originale, fuori dai percorsi battuti dalla maggior parte dei turisti e da una prospettiva originale?
Ciao Paris propone di visitare la capitale francese a cavallo di una rombante vespa che vi condurrà tra le avenues e i boulevards della città più romantica del mondo.
A bordo di questo veicolo leggendario attraversete Parigi in lungo e in largo apprezzandone la ricchezza culturale, l’architettura grandiosa e i suoi monumenti carichi di storia.
Se visitate la città per la prima volta, l’agenzia vi propone un circuito specifico per visitare i luoghi più emblematici della capitale: la tour Eiffel, gli Champs-Elysées, la place Vendôme, l’Opéra Garnier, il Louvre, Notre Dame de Paris.
Grazie alla vostra vespa, potrete immergervi nella vita reale dei parigini e visitare quartieri mitici come il Marais, Saint Germain de Près, Belleville e Montmartre.
Potete prenotare la vespa direttamente online.
Un membro di Ciao Paris vi aspetterà all’ora e al posto da voi indicato per consegnarvi la vespa, le chiavi, il casco e un diario di bordo con alcuni indirizzi consigliati.
La vespa è assicurata, consegnata con un pieno che garantisce un’autonomia di 200 km e, se necessario, potete chiedere un casco supplementare.
Buona Parigi in vespa!

Chef per un giorno


Cucinare è la vostra passione e avete sempre sognato di aprire un ristorante?
Quest’originale locale è quello che fa per voi!
L’idea del ristorante 1jour1chef consiste nel permettere ad aspiranti cuochi o semplici appassionati di cucina di indossare per un giorno i panni di un cuoco professionista.
La vostra fantasia culinaria potrà scatenarsi e sarete chiamati a cucinare per cinquanta persone.
Se l’idea di testare le vostre capacità e diventare chef per un giorno vi tenta, dovrete iscrivervi sul sito di 1jour1chef, proporre un menù completo (antipasti, piatto e dolce) e sperare che venga scelto.
I cuochi professionisti del ristorante sceglieranno i menù più creativi e fattibili da un punto di vista economico e vi seguiranno durante il vostro momento di gloria.
Avrete la possibilità unica di utilizzare una cucina professionale per preparare le vostre prelibatezze e seguirete le fasi cruciali della vita di un cuoco: approvvigionamento, preparazione e presentazione dei piatti.
Terminata la vostra performance tra i fornelli, potrete riscuotere i complimenti e le eventuali critiche dei clienti del ristorante.
Situato nell’animato quartiere Bastille, 1jour1chef vi permette gratuitamente di diventare cuochi per un giorno e stupire i vostri amici.

Un Jour Un Chef
Aperto tutti i giorni
4 rue Biscornet
75012

Un McDonald fuori dal comune

Un Mcdonald diverso dagli altri

La famosissima marca di fast food americani McDonald è da tempo sbarcata nel territorio francese.
I suoi ristoranti si moltiplicano a macchia d’olio anche nella ville lumière e si caratterizzano per lo stile ispirato al modello americano.
Esiste un ristorante della famosa catena americana che si distingue per l’orginale facciata che richiama inequivocabilmente l’Alsazia come conferma la cicogna che svetta sul tetto.
Il palazzo, realizzato dall’architetto Paul Marbeau nel 1894, è dotato di splendide vetrate che abbelliscono le sale interne, sfortunatamente non più accessibili.
L’aspetto di questo Mcdonald deriva dal fatto che la marca americana ha occupato i locali che un tempo ospitavano la brasserie Le Roi de la Bière.
La brasserie, costruita nel 1910, disponeva di una particolarissima facciata che i nuovi proprietari hanno deciso di conservare.

Mcdonald
119 rue Saint Lazare
75008 Paris

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 398 follower