Libero Mobile Awards – Tempo di bilanci

Libero Mobile Awards

Cari lettori,
Come sicuramente saprete, il blog “Italiani a Parigi” ha recentemente partecipato all’innovativa iniziativa “Libero Mobile Awards” dedicata al mobile publishing.
L’evento proposto da Libero ha visto impegnati tantissimi siti e blog che hanno azionato tutti i loro canali di comunicazione per realizzare una fruttuosa campagna di promozione e raccogliere più voti (espressi nei “mi piace” di Facebook).
Grazie al vostro prezioso contributo e alla vostra stima, il mio blog italo-parigino si è classificato secondo nella categoria “Viaggi e Turismo” passando di diritto alla seconda fase.
Adesso non ci resta che incrociare le dita e attendere il verdetto della giuria di qualità che eleggerà 7 vincitori (professional, independent, personal, local, groups, business e best mobile site).
Nell’attesa di conoscere i nomi dei vincitori, voglio condividere con voi alcune considerazioni riguardo la partecipazione di “Italiani a Parigi”a quest’interessante evento.

Cosa ti è sembrato dei Libero Mobile Awards? Ti è piaciuta l’iniziativa?

Le mie prime impressioni “a caldo” su questo innovativo contest sono assolutamente positive.
Il Libero Mobile Awards ha rappresentato un ottimo veicolo per trasmettere un concetto attuale e fondamentale nel processo di sviluppo tecnologico e comunicativo: l’Internet Mobile.
Quello che ha reso efficace, a mio parere, quest’iniziativa è stata la capacità degli ideatori di rendere l’evento altamente interattivo e participativo.
Chi ha concepito quest’iniziativa ha saputo plasmarla e forgiarla in maniera affascinante e accattivante dandole la forma di un concorso.
Proposto sottoforma di “contest” il Libero Mobile Awards è stato foriero del messaggio legato al mobile publishing in maniera ludica e avvincente.
Il messaggio legato all’avvento della “revolution” e alla presenza esponenziale d’Internet sui cellulari è stato condiviso dai siti/blog partecipanti con tantissima gente.
I blogger e i webmaster, infatti, sono stati sollecitati in prima persona a pubblicizzare le proprie creature multimendiali candidate al concorso e a raccogliere un alto numero di consensi (“mi piace”) per accedere alla seconda fase del contest.
Così facendo gli stessi partecipanti del concorso sono diventati parte integrante del canale comunicativo azionato da Libero.
Un’idea veramente eccezionale e innovativa.
Personalmente, la partecipazione al concorso è stata un’esperienza interessante e originale che mi ha permesso, tra l’altro, di testare il grado di popolarità del mio blog.
Inizialmente ho deciso di pubblicare questo blog perchè avevo bisogno di una valvola di sfogo e ho sentito la necessità di condividere le mie esperienze d’italo-parigino con la Rete.
Scrivere post per il blog rappresenta per me un’importante attività catartica che contribuisce al mio equilibrio: mettere i miei pensieri e le mie riflessioni nero su bianco mi aiuta a considerare meglio il contesto culturale che mi circonda e a paragonarlo con quello italiano che mi sono lasciato alle spalle.
Tuttavia mi sono sempre chiesto se i miei articoli e i miei punti di vista interessassero o piacessero ai lettori del blog.
Il secondo posto in classifica e i tantissimi “mi piace” ricevuti sono stati la risposta. Passare alla seconda fase del concorso rappresenta per me un grande traguardo.

Partecipare ti è servito a scoprire anche altri siti interessanti? Se sì, quali?

La partecipazione al “Libero Mobile Awards” mi ha permesso d’imbattermi su numerosi siti di ottima fattura che non conoscevo e che ho preziosamente salvato tra i miei preferiti.
Tra i tanti siti interessanti cito Atinkité, un sito di promozione turistica della mia bella Sicilia, che ha rapidamente fatto breccia nel mio animo sensibile d’italiano all’estero.

Oltre a te, chiaramente, chi merita di vincere?

Spero che la giuria prenda il tempo di esaminare attentamente tutti i siti che sono passati alla seconda fase e che a vincere siano i blog/siti dotati di contenuti originali e meritevoli.
Colgo l’ocasione per augurare un sincero in bocca al lupo a tutti i siti/blog passati alla seconda fase e che attendono impazientemente il verdetto finale.

Cosa ne pensi dell’Internet Mobile? Quanto tempo credi sia necessario per assistere alla “revolution” del famoso video e perché?

Personalmente penso che l’Internet Mobile sia la logica conseguenza del cammino tecnologico e dell’espandersi a macchia d’olio d’Internet.
Se un tempo chiamavamo il servizio informazioni per conoscere l’indirizzo di un ristorante cinese o del meccanico più vicino, adesso mettiamo la mano in tasca e facciamo ricorso al telefonino che diventa una finestra sul mondo. Vivendo in una grande metropoli come Parigi, posso affermare che la “revolution” dell’Internet Mobile è già in atto da parecchi mesi.
Due esempi eclatanti:
– Ricordo che sette anni fa, quando sono sbarcato per la prima volta a Parigi, mi aveva colpito molto il fatto che la maggior parte dei parigini leggesse costantemente in metropolitana (libri, giornali, riviste, ecc.); adesso nel corso del mio tragitto quotidiano in metrò incrocio sempre meno pendolari assorti nella lettura e sempre più gente connessa ai social network attraverso i cellulari.
– Tempo fa riconoscevo i tantissimi turisti in vacanza a Parigi per via delle ingombrati mappe della città che dispiegavano a ogni angolo di strada. Spesso mi sono fermato per indicare il cammino a coppie di turisti giapponesi che giravano la cartina di Parigi in tutti i sensi senza riuscire ad interpretarla.
Oggi mi risulta più difficile identificare i turisti poichè la maggior parte consulta la cartina della città online sui cellulari!

Quali sono i dati che hai trovato più interessanti consultando i Libero Mobile Trends http://liberomobile.libero.it/trends ?

Credo che il dato più interessante che emerge dai Libero Mobile Trends sia la crescita esponenziale di siti mobili che conferma l’importanza capitale rivestita da questa nuova dimensione di comunicazione. 

Hai qualche osservazione particolare da fare sul concorso?

Ottima iniziativa che offre interessanti spunti di riflessione riguardo i nuovi modi di fare comunicazione.

3 parole con cui descriveresti il mondo Mobile di Libero

Innovativo, intuitivo e rivoluzionario

Annunci