Cagliostro a Parigi

Il leggendario conte Cagliostro

Il mitico conte di Cagliostro, figura mitica a metà strada tra mago e ciarlatano, abitò a Parigi per un breve periodo.
Il leggendario alchimista, che costruì la sua immagine misteriosa durante il regno di Luigi XIV, occupò una casa al numero 1 della rue Saint Claude, nel quartiere del Marais.
Nato il 2 giugno 1743 a Palermo in una famiglia modesta, Giuseppe Balsamo (detto Alessandro) fu educato nel convento di Misericordia di Caltagirone dedicandosi particolarmente allo studio di medicina e alchimia.
Nel 1768 il giovane Balsamo sposa la bella Lorenza Feliciani e, grazie alla sua ricca dote, i due viaggiano attraverso l’Europa: Venezia, Milano, Genova, Aix en Provence, Londra e l’Inghilterra, Bruxelles, Berlino, Russia, Polonia e la Francia intera.
Nel 1776, a Londra, si affiliò alla massoneria e creò una loggia dedicata al  rito egiziano che contribuì ad accrescere l’alone di mistero attorno alla sua figura.
Utilizzando i suoi poteri ipnotici, le conoscenze nel campo dell’occultismo e la forza della suggestione, il giovane acquistò la reputazione di mago e guaritore e cominciò a farsi chiamare il conte di Cagliostro.

Il conte raccontava di essere capace di fabbricare diamanti, trasformare la canapa in seta e il metallo in oro, di aver conosciuto Gesù Cristo e di aver preso parte alle nozze di Cana.
Cagliostro si stabilì a Parigi nel 1785 e conobbe un grande successo grazie anche all’amicizia con il marchese Rohan.
Le sue sedute di magia riempivano i saloni parigini e la sua fama di guaritore raggiunse rapidamente le strade della capitale francese.
Il conte Cagliostro, coinvolto nell’affare della collana della regina Maria Antonietta, fu costretto a lasciare la Francia.
Tornato in Italia, il conte fu arrestato, processato dal tribunale dell’Inquisizione e condannato a morte perché fondatore di una setta massonica.
La pena di morte fu commutata dal Papa nel carcere a vita e Cagliostro morì nella fortezza di San Leo, dopo alcuni anni di prigionia, nel 1795.

Annunci

Le double fond: un bar magico

Le double fond: un bar magico

Abracadabra! Questo cafè-teatro è interamente dedicato al mondo della magia.
I camerieri del locale sono tutti prestigiatori e tra un bicchiere e l’altro sapranno stupirvi con i loro giochi.
Una sala situata al piano inferiore è dedicata alle esibizioni d’apprendisti maghi e illusionisti affermati.
Uno spettacolo diverso viene organizzato ogni sera e i più curiosi potranno partecipare ai corsi di magia.
Il double fond è il primo bar di magia d’Europa e anche il suo creatore, Dominique Duvivier, si esibisce in trucchi e magie.
Oltre diecimila spettacoli si tengono ogni anno nel locale e il programma cambia continuamente.
La prima domenica del mese chiunque lo desideri può esibirsi in magiche performance.
Il bar propone una vasta scelta di cocktail che portano i nomi dei più grandi maghi di tutti i tempi da Houdini a David Copperfield.

Le double fond
4, place Baudoyer
75004 Paris
Metro: Saint-Paul