Piazza Vendome apocalittica

Piazza Vendome apocalittica

Lavoro nel quartiere Opera, una zona di Parigi caratterizzata da negozi di lusso e orde di turisti giapponesi che fotografano ogni centimetro quadrato della città.
Di solito scendo alla stazione della metro Opera e attraverso l’omonima avenue, una delle più belle della città, per recarmi in ufficio.
Quando incrocio la rue de la Paix lancio sempre un’occhiata furtiva all’obelisco di Place Vendome, realizzato utilizzando il bronzo dei cannoni presi ai nemici austriaci e russi durante la battaglia di Austerlitz.
Ispirato alla colonna traiana di Roma e sormontato da una statua di Napoleone, il possente obelisco domina la famosa piazza che ospita l’hotel Ritz e rinomate gioiellerie.
E’ una delle zone più tranquille di Parigi, animata da uomini d’affari in giacca e cravatta e autobus a due piani stracolmi di turisti giunti da tutto il mondo per ammirare le attrazioni racchiuse in questo fazzoletto di città: il Louvre, le gallerie Lafayette e il Printemps, i giardini delle Tuileries e Palais Royal.

La settimana scorsa la quiete di questo quartiere è stata improvvisamente sconvolta.
Rientrando dal lavoro e attraversando la strada per raggiungere il marciapiede opposto, un’immagine apocalittica si è presentata davanti ai miei occhi: Place Vendome era invasa da una nube di fumo denso e nero.
Mi sono avvicinato alla piazza per cercare di capire quello che fosse successo e alcuni passanti mi hanno informato di un incendio che ha coinvolto numerose automobili parcheggiate all’hotel Ritz.
Le cause dell’incendio restano ancora poco chiare e un’inchiesta è stata aperta per fare luce sulla faccenda.
In ogni caso le immagini di quella mattinata e lo sgomento negli occhi dei passanti resteranno a lungo impresse nella mia memoria.

Annunci

Ozzy Osbourne: il principe delle tenebre

Ozzy Osbourne

Ozzy Osbourne si esibirà in concerto a Bercy il 20 settembre prossimo per presentare il suo decimo album Scream.
Il concerto sarà accompagnato dalle esibizioni dei Korn e di Danko Jones.
A 62 anni, l’ex leader dei Black Sabbath soprannominato The Prince of Darkness resta una delle leggende dell’heavy metal.
Ozzy è conosciuto dagli adulti per le sue performances musicali e dai più giovani per le sue apparizioni televisive nell’ambito del reality The Osbournes proposto da MTV.
L’eccentrico cantante inglese sarà in tournée europea da giugno a settembre.

John Michael «Ozzy» Osbourne, soprannominato The Mad man, raggiunge la fama mondiale come cantante dei Black Sabbath.
Nel corso delle sue esibizioni come leader del gruppo heavy metal, Ozzy eccede nel consumo di droga e alcool fino al giorno in cui, nel 1980, il suo organismo inizia a mostrare segni d’indebolimento e deve affrontare una cura di disintossicamento.
Da quel momento Ozzy ha moltiplicato le trovate mediatiche per cercare di rilanciare la sua immagine e la sua popolaritá.
Tra le tante manifestazioni teatrali ed esagerate del cantante sono da ricordare i morsi che Ozzy diede ad un pipistrello durante un concerto e il tentativo di strangolamento della sua seconda moglie, Sharon, colpevole di avergli nascosto il whisky.
Nel 2001, MTV gli propone di realizzare un reality show incentrato sulla sua quotidianità piazzando numerose telecamere a casa sua per seguire la vita della sua irriverente famiglia.
La trasmissione conosce un successo inaspettato e Ozzy viene addirittura ricevuto alla Casa Bianca.

20 Settembre 2010
Palais omnisports de Bercy
8 boulevard de Bercy
75012 Paris

Mariage Frère: il lusso di un thé a Parigi

Mariage frère: un momento di relax

Mariage Frère è una delle più antiche e prestigiose marche francesi legate al mondo del thé.
Fondata nel 1854, la famosa casa produttrice è oggi presente in più di 60 paesi di tutto il mondo con negozi a New York, Los Angeles, San Pietroburgo, Sydney, Singapore e vanta un posto di rilievo nei palazzi e nei luoghi più rinomati e ricercati dal turismo internazionale come il Ritz di Parigi, il Claridge di Londra, il Mamounia di Marrakech e l’Oriental Hotel di Bangkok.
I saloni da thé Mariage Frère non hanno nulla da invidiare a quelli inglesi dove il rituale del thé è un vero e proprio culto.
A Parigi sono presenti vari negozi e tre saloni da thé caratterizzati da un inconfondibile stile Belle Epoque.
Concedetevi una rilassante pausa in uno di questi saloni parigini per assaporare una delle tante varietà proposte: la lista dei thé disponibili è vastissima e include famiglie di thé (thé bianco, giallo, verde, blu, nero, rosso, Pu-erh, thé profumato, aromatizzato) e tisane provenienti da tutto il mondo.

Il servizio tradizionale rappresenta un’occasione unica per approfittare di un prezioso momento di relax: il thé è servito in teiere raffinate che lo rendono più aromatico e gustoso e le tavole sono finemente decorate.
Per rendere ancora più delicato questo momento di piacere, potrete accompagnare la vostra tazza di thé con una delle tante creazioni pasticcere proposte.
Se sceglierete di andare al salone sito nel Marais (rue Bourg Tibourg), non dimenticate di salire al piano superiore per ammirare il museo del thé che espone tutta una serie di antichità e cimeli legati all’universo di questo profumato infuso.

Ecco gli indirizzi dei saloni da thé Mariage Frère di Parigi, aperti 7 giorni su 7:

30, Rue du Bourg Tibourg
75004 Paris

13 rue des Grands-Augustins
75006 Paris

260 Faubourg Saint-Honoré
75008 Paris

17, Place de la Madeleine
75008 Paris

99, rue de Rivoli
75001 Paris

Dans le noir: nel buio del gusto

Dans le noir: un’esperienza unica per i vostri sensi

Sicuramente avrete già sentito parlare del  ristorante parigino Dans le noir dove si mangia al buio.
L’originale principio di questo posto è quello di consumare il pasto nell’oscurità totale (sono vietati i cellulari, gli orologi digitali e ogni altra possibile fonte luminosa).
I camerieri sono non-vedenti e i piatti sono veramente buoni.
Dopo esservi sbarazzati di ogni fonte di luce accederete alla sala oscura dove consumerete il vostro pasto seduti a fianco di perfetti sconosciuti.
Nel buio più totale dovrete far affidamento unicamente alle vostre papille gustative e all’odorato per vivere quest’esperienza unica.

Potrete scegliere tra un menù prestabilito o un menù a sorpresa; quest’ultima possibilità è quella che rende l’esperienza ancor più particolare poiché dovrete indovinare i cibi e gli aromi che gusterete magari chiedendo conferma a uno dei tanti sconosciuti vicini di tavola.
Accanto alla sala principale si trova uno spazio dedicato al bar dove potrete seguire corsi di enologia (una parte si svolge nell’oscurità) e sorseggiare ottimi vini.
Inoltre, vengono spesso organizzate serate a tema ed eventi specialmente concepiti per le aziende.
Al di là dell’aspetto ludico di questa esperienza unica, l’obiettivo principale è quello di far riflettere su un handicap e su una condizione che troppo spesso non viene considerata adeguatamente.

Dans le noir
51 rue Quincampoix
75004 Paris

Metro:
Rambuteau (linea 11)