L’energia eolica sbarca a Parigi !

La prima istallazione eolica di Parigi

Dal mese di gennaio alcune mini pale eoliche sono state installate lungo il belvedere della Maison de l’air, nel parco di Belleville.
Le piccole torri eoliche misurano appena 1.60 m per 1,60 m e produrranno 15.000 kWh all’anno ovvero l’equivalente fabbisogno energetico di sei famiglie.
Queste piccole installazioni eoliche, discrete e silenziose, si integrano perfettamente con il paesaggio e rappresentano le prime apparizioni dell’energia eolica sui tetti di Parigi.
Le due piccole stazioni eoliche urbane, che inizialmente dovevano essere smontate dopo un anno, rimarranno sul tetto della Maison de l’air e varie altre saranno piazzate in luoghi ventilati come les Buttes Chaumont, la Butte Montmartre o ancora il quartiere della Biblioteca nazionale Francois Mitterand.
L’operazione permetterà di testare l’innovativo modello Elena 15, prodotto da una società di Grenoble, e verificare il livello d’integrazione delle strutture con il paesaggio urbano.
Le due stazioni Elena, dotate di una potenza di 3,6 Kw ciascuna sono protette da una grata che impedisce l’accesso agli uccelli.

Il Mulino della galette

Il mulino della Galette

Questo celebre mulino, costruito nel quartiere di Montmartre nel 1621, è stato restaurato piú volte ma ha mantenuto intatto il suo fascino.
Rappresenta l’unico esemplare di mulino a vento del XVIII arrondissement e fu molto famoso per avere ospitato un celebre ballo di gala, immortalato da numerosi pittori dell’epoca tra i quali anche Renoir e Toulouse-Lautrec.
Al ballo del mulino si esibirono numerose celebritá come la Goulue e Valentin le Désossé che sarebbero stati consacrati piú tardi dal Moulin Rouge.
Il mulino della galette, un tempo utilizzato per macinare grano e pressare l’uva, rappresenta uno degli ultimi testimoni di un tempo lontano.

Avenue Junot
75018 Paris
Metro: Lamarck Colaincourt

Il mulino della carità

Il mulino della carità

Ben visibile dalle vie che contornano il cimitero Montparnasse, un’isolata costruzione di pietra di forma circolare richiama l’attenzione dei passanti.
Questa torre di pietra chiamata torre della carità altro non è che la parte restante del mulino dello stesso nome e viene oggi utilizzata come deposito dei materiali usati per il cimitero.
La tour de la charité rappresenta il solo mulino ancora visibile dalle alture del monte Parnasse che ne contava tantissime nel XVIII secolo.
Risalente al XIV o al XV secolo, il mulino a torre era dotato di lunghe pale ruotanti su un asse mobile.
Questo meccanismo permetteva di orientare le pale in direzione del vento.

Cimitero di Montparnasse
3, boulevard  Edgard Quinet
75014 Paris