La ruota panoramica torna a Place de la Concorde

La ruota panoramica di Place de la Concorde

Anche quest’anno, per la gioia dei parigini e dei turisti provenienti da tutte le parti del mondo, la grande ruota di Parigi sovrasterà con la sua imponente presenza la Place de la Concorde.
La spettacolare installazione permetterà dall’alto dei suoi 60 metri, di giorno o di notte, di godere di una vista spettacolare e suggestiva sulla ville lumière.
Situata a pochi passi dai giardini delle Tuileries e degli Champs Elysées, la ruota panoramica di Parigi vi offrirà la possibilità, dal 18 novembre 2015 al 1 marzo 2016, di scoprire la città più bella del mondo da una prospettiva vertiginosamente insolita.
La ruota s’inserisce maestosamente nella voie royale di Parigi, quell’asse che va dalla piramide del Louvre alla Grande Arche de la Défense passando per l’obelisco di Luxor, sito a Place de la Concorde, e l’Arco di Trionfo che termina grandiosamente gli Champs Elysées.
Se la visione diurna lascia un pò perplessi poiché la giostra panoramica appare come una grande ruota di bicicletta e sembra stonare con il contesto monumentale in cui si inserisce, l’atmosfera notturna  conferisce un fascino particolare alla ruota panoramica che si illumina integrando meravigliosamente i giochi di luce degli Champs Elysées.

La ruota gira lentamente compiendo cinque giri e vi permetterà di distinguere, da lontano, i principali monumenti della capitale francese.
Se non soffrite di vertigini, potrete godere una vista magnifica su Parigi: la Place de la Concorde, con il suo obelisco e le sue fontane, sarà ai vostri piedi; l’hotel Crillon e l’hotel della Marina vi guarderanno dal basso; un pò più lontano la chiesa della Madeleine emergerà dai tetti parigini con le sue sembianze da tempio greco; il Sacro Cuore vi saluterà dall’alto della sua collina nel quartiere di Montmartre; l’immensità del Louvre apparirà dietro i giardini delle Tuileries e dall’altro lato della Senna il Museo d’Orsay vi guaderà innalzarvi in cielo; la Tour Eiffel con la sua silhouette metallica e il Grand Palais con la sua struttura di vetro osserveranno la vostra ascesa tra le nuvole.
Il biglietto costa 10 euro (5 € per i bambini di meno di 10 anni) e la ruota è aperta tutti i giorni fino mezzanotte.

Dal 18 novembre 2015 fino al 1 marzo 2016

La più piccola casa di Parigi

La casa più piccola di Parigi

La più piccola casa di Parigi si trova nella rue de Chateau d’eau, nel quartiere di République.
La piccola abitazione, incastrata tra due alti palazzi, si mimetizza letteralmente nel prospetto architettonico.
La minuscola abitazione sembra una vera e propria casa delle bambole e ha una larghezza di appena un metro e venti.
Prima della sua costruzione esisteva un passaggio che metteva in comunicazione la rue de Chateau d’eau con la rue du Faubourg Saint Martin.

39, rue du Chateau d’Eau
75010 Paris
Metro: Republique

L’Opera Peniche: uno spettacolo galleggiante

peniche_opera1

L’Opera Peniche

Siete amanti dell’opera lirica ma l’idea di dover restare in silenzio durante tutta la durata del concerto non vi fa impazzire?
Sappiate, allora, che esiste un posto capace di coniugare la musica classica e la convivialità: la Péniche Opera .
Si tratta di un battello in cui potrete gustare le opere dei vostri artisti classici preferiti senza temere i rimproveri del vicino che vi invita a fare silenzio.
Il programma è molto vario: musica contemporanea i lunedì, barocca i martedì, da camera i mercoledì, colazione lirica la domenica mattina e numerose commedie musicali e cabarets durante tutta la settimana.
Nell’universo musicale parigino, la Peniche Opéra occupa un posto unico, coniugando creazione e riscoperta, fedeltà al repertorio classico e inventiva raffinata e audace.

Questa piattaforma musicale galleggiante, creata nel 1982 da Mireille Larroche, Ivan Matiakh, Béatrice Cramoix et Pierre Danais, non ha simili.
Dall’entusiasmo di un’équipe affiatata e appassionata nascono spettacoli di alto livello: dall’ opera buffa a quella comica, dalle cantate alle commedie musicali o ancora al teatro.

Péniche Opéra
Face au 46, quai de Loire, Paris 19e
Metro: Jaurès, Stalingrad

Parigi su una 2CV

Parisen2cvcv

Parigi…su due cavalli

Avete voglia di scoprire Parigi da un’altra prospettiva? Vorreste effettuare un tour insolito che esca fuori da tutti i canoni e da tutti i clichet turistici?
Lasciatevi tentare da un giro della città, di giorno o di notte, in una due cavalli, la mitica deux chevaux Citroen.
Gusterete ogni momento di questa esperienza a bordo di un’auto che ha segnato un’epoca.
Di colore blu, bianco e rosso, tenute in ottimo stato e dotate di tutte le misure di sicurezza, le deux chevaux vi accompagneranno per scoprire la storia di Parigi.
Basterà lanciare il vostro sguardo al di là del tetto decappottabile per godere di un panorama unico: Champs-Elysées, la Place de la Concorde, la Tour Eiffel, la magia di Parigi.

Paris Authenthic
e
4 roues sous 1 parapluie
22, rue Bernard Dimey
75018 Paris

Papi Dance: balli sfrenati per le strade di Parigi

papi_dance
Ed ecco il mio primo articolo!

Voglio cominciare la mia attività giornalistica parlandovi di stranezze parigine.
Più che di stranezze in questo caso si tratta di un tipo strano, Papi Dance, che si esibisce in scatenate e psichedeliche performance ballerine per le vie di Parigi.
Lo troverete spesso a Place d’Italie, di fronte all’ingresso del centro commerciale Italie2, dove il simpatico nonnino fricchettone suole esibirsi nelle sue sfrenate danze.
Il simpatico vecchietto, che a occhio e croce non dev’essere lontano dagli ottant’anni,  è ben equipaggiato e si porta dietro tutta la panoplia necessaria alla buona riuscita del suo show: l’arzillo imitatore di Tony Manero porta con se un carrello (preso in prestito al Monoprix) che utilizza per spostare facilmente gli amplificatori che sparano a palla note rock.

Di personaggi strani a Parigi, in cinque anni, ne ho visti veramente tanti: nani, folletti, donne con tre teste, mangiatori di lamette da barba ma lui mi fa impazzire!
Lo ammiro per la sua invidiabile vitalità che gli permette, alla sua veneranda età, di ballare senza sosta per ore e
soprattutto per la capacità di coinvolgere tutti con il suo impeto  di euforia: i passanti si fermano a gustare qualche attimo del suo spettacolo e i più esuberanti arrivano a ballare con lui in splendidi duetti improvvisati.

Non mollare mai Papi Dance!