Il Forum delle associazioni italiane 2010

Il Forum delle associazioni italiane 2010

Il Forum delle associazioni italiane si terrà, il 19 giugno 2010, lungo il boulevard Auguste Blanqui, nel XIII arrondissement.
La manifestazione, organizzata nell’ambito della settimana dedicata alla cultura italiana, rappresenta per i parigini l’occasione unica per scoprire più da vicino la comunitá italiana e le sue tradizioni.
Il Forum costituisce il momento focale di una settimana in cui il Belpaese viene celebrato attraverso degustazioni, proiezioni, esposizioni, concerti e tanto altro ancora.
Numerose associazioni saranno presenti per condividere le proprie iniziative e le proprie finalitá: associazioni regionali volte a promuovere la ricchezza e la diversità delle province, gruppi di conversazione, associazioni che vogliono sensibilizzare il pubblico sui delicati temi della giustizia e della legalità, gruppi folk e tanto altro ancora.
L’evento, organizzato dal magazine Focus In, permette d’incontrare i protagonisti e gli organizzatori delle principali attivitá sociali e culturali finalizzate a onorare l’Italia.

19 giugno 2010
Boulevard Blanqui
75013 Paris

Annunci

Papi Dance: balli sfrenati per le strade di Parigi

papi_dance
Ed ecco il mio primo articolo!

Voglio cominciare la mia attività giornalistica parlandovi di stranezze parigine.
Più che di stranezze in questo caso si tratta di un tipo strano, Papi Dance, che si esibisce in scatenate e psichedeliche performance ballerine per le vie di Parigi.
Lo troverete spesso a Place d’Italie, di fronte all’ingresso del centro commerciale Italie2, dove il simpatico nonnino fricchettone suole esibirsi nelle sue sfrenate danze.
Il simpatico vecchietto, che a occhio e croce non dev’essere lontano dagli ottant’anni,  è ben equipaggiato e si porta dietro tutta la panoplia necessaria alla buona riuscita del suo show: l’arzillo imitatore di Tony Manero porta con se un carrello (preso in prestito al Monoprix) che utilizza per spostare facilmente gli amplificatori che sparano a palla note rock.

Di personaggi strani a Parigi, in cinque anni, ne ho visti veramente tanti: nani, folletti, donne con tre teste, mangiatori di lamette da barba ma lui mi fa impazzire!
Lo ammiro per la sua invidiabile vitalità che gli permette, alla sua veneranda età, di ballare senza sosta per ore e
soprattutto per la capacità di coinvolgere tutti con il suo impeto  di euforia: i passanti si fermano a gustare qualche attimo del suo spettacolo e i più esuberanti arrivano a ballare con lui in splendidi duetti improvvisati.

Non mollare mai Papi Dance!