Trovare lavoro a Parigi

Trovare lavoro a Parigi

Trovare lavoro a Parigi

Da quando ho messo online il sito Italiani a Parigi e questo blog ho ricevuto tantissime email riguardo la possibilità di trovare un lavoro a Parigi.
Trovare lavoro rappresenta uno dei tasselli fondamentali che permettono, a chi decide di vivere a Parigi, d’integrarsi nel tessuto sociale.
Troverete in questo post alcuni consigli per evitare che la ricerca di un’attività professionale nella ville lumière si trasformi in una snervante odissea.
La capitale francese custodisce una miniera di occasioni che aspettano di essere colte al volo, spetta a voi procedere in maniera intelligente e carpire le tante possibilità disponibili.
Il vostro futuro datore di lavoro non vi chiederà documenti particolari per finalizzare la vostra assunzione: successivamente all’entrata in vigore delle norme comunitarie, tutti i cittadini europei hanno il diritto di spostarsi liberamente in un altro Paese della comunità e trovare un lavoro.
Un tempo agli italiani che si stabilivano in Francia veniva richiesta una carte de séjour per giustificare la loro presenza nel territorio francese, oggi basta semplicemente essere in possesso della carta d’identità.
Altri documenti che dovrete presentare per procedere alla vostra futura assunzione sono il RIB (relevé identité bancaire), un’attestazione della carte vitale e un justificatif de domicile che certifica la vostra residenza attuale.

Tappa obbligata per un italiano a Parigi alla ricerca del suo primo lavoro è il Consolato italiano (5, Boulevard Emile Augier, 75016 Paris).
Recatevi al consolato per visionare gli annunci affissi nella bacheca sita all’ingresso e al tempo stesso lasciate un annuncio in cui vi presentate e spiegate che tipo di lavoro cercate:la vostra caccia al lavoro è iniziata!
Dopo avere depositato il vostro annuncio/CV al Consolato italiano, recatevi all’ Istituto di cultura italiana (73, rue de Grenelle – 75007 Paris) per ripetere la stessa operazione.
Il Consolato e l’Istituto di Cultura sono frequentati quotidianamente da tantissimi italiani residenti a Parigi che consultano sistematicamente gli annunci esposti in bacheca.

Un importante passo da compiere per accelerare la ricerca di lavoro è recarsi all’ANPE (Agence Nationale pour l’emploi), il punto di riferimento indiscusso per la ricerca di lavoro a Parigi che rappresenta l’equivalente del nostro ufficio di collocamento.
L’ANPE dispone di centinaia d’agenzie sparse sul territorio nazionale al fine di facilitare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.
All’ ANPE potrete consultare gli annunci esposti nelle bacheche, ottenere informazioni, navigare su siti specializzati attraverso le postazioni internet e iscrivervi come demandeur d’emploi.
Le agenzie ANPE sono molto ben strutturate e dotate di tutti i mezzi per permettervi di effettuare delle ricerche corrispondenti alle vostre competenze.
Esistono, inoltre, agenzie ANPE specializzate in determinati settori come quello turistico, alberghiero, informatico, dello spettacolo e della ristorazione.
Se la vostra ricerca di lavoro verte principalmente su incarichi di tipo manageriale consultate piuttosto il sito dell’APEC (Association Pour l’Emploi des Cadres) che si rivolge ai giovani diplomati in istituti superiori o Università (almeno 4 anni di studi).

Un altro strumento essenziale per chi si avvicina per la prima volta al l’universo del lavoro francese sono le agenzie CIDJ Centres d’Information et de Documentation Jeunesse che offrono tutta una serie di utili servizi.
Ricordo che durante i primi mesi della mia permanenza a Parigi ero un assiduo frequentatore del CIDJ sito vicino la Tour Eiffel (101, quai Branly – 75015).
Si tratta di luoghi preziosissimi per la vostra ricerca di lavoro e per ottenere informazioni fondamentali sul mondo del lavoro francese.
Troverete uno spazio d’informazione con numerose schede consultabili sugli organismi e le agenzie di collocamento e orientamento, annunci di lavoro e postazioni informatiche.
Numerosi consulenti sono a vostra disposizione per aiutarvi a perfezionare la vostra ricerca, spiegarvi il funzionamento del sistema lavorativo francese, seguirvi nella preparazione del curriculum vitae e della lettera di motivazione.
Da non sottovalutare gli annunci sulle riviste specializzate e sui principali quotidiani francesi come il Figaro (martedì e venerdì) Le Monde (martedì) e Libération (tutti i giorni).

Personalmente ho trovato i miei primi lavoretti tramite il Fusac.
Si tratta di una rivista destinata agli anglofoni di Parigi che propone una sezione di annunci di case in affitto, servizi e numerose opportunità professionali.
E’ possibile consultare gli annunci online anche se la versione cartacea, distribuita gratuitamente in numerosi pub della capitale, contiene molti più annunci.
La gente che pubblica annunci sul Fusac è prevalentemente straniera o si tratta di francesi che hanno l’abitudine del contatto con gli stranieri: cio’ facilita enormemente le cose.
Il mio consiglio è, dunque, quello di concentrarvi su questi annunci.
Bisogna chiamare rapidamente, subito dopo l’uscita del Fusac poichè gli annunci sono attesissimi.

Un metodo essenziale per la ricerca di offerte professionali a Parigi è internet.
La rete propone numerosi strumenti che permettono di ricercare, consultare, e postulare ai tantissimi annunci di lavoro disponibili.
Focalizzatevi inizialmente sugli annunci presenti sui principali portali dedicati agli italiani a Parigi come Italiansonline e Italie à Paris.
Un ottimo strumento online è il sito del Cyberemploi che offre una larga selezione di siti web specializzati nell’offerta di lavoro e più di 5000 siti d’aziende che assumono in Francia.
Il sito l’Hotellerie, invece, propone vari annunci legati al mondo della ristorazione.
Se non parlate ancora il francese potete focalizzare la vostra ricerca sui tantissimi ristoranti e pizzerie italiane sparsi in tutta la città.

Per aumentare maggiormente le vostre possibilità di trovare il lavoro ideale a Parigi, effettuate una ricerca sui principali motori di ricerca lavorativi, magari utilizzando la parola chiave italien, e naturalmente scegliendo Parigi come città.
Eccone alcuni:

Keljob
Wanajob
Monster 
Stepstone 
Hays
Option carriere
Cmonjob
Carriere online
Parisjob

Annunci

Les Heures heureuses

Les heures heureuses

Un importante evento culinario, dedicato agli amanti della buona cucina, avrà inizio domani: les heures heureuses.
Sarà possibile spostarsi tra i tanti ristoranti e brasserie aderenti all’iniziativa e gustare deliziosi piatti a soli 2€.
I piatti proposti dai ristoratori sono principalmente antipasti (bruschette, spiedini, tapas e altro ancora) e, in ogni quartiere di Parigi, sono numerosi i bistrot che partecipano.
Dal 21 al 24 Maggio 2014 avrete la possibilità di allietare le vostre papille gustative a prezzi modici e scoprire nuovi ristoratori vicino casa vostra.
Gli organizzatori dell’iniziativa hanno immaginato una serie di passeggiate culinarie per quartiere: Ménilmontant, Barbes, Clichy-Batignolles, Faubourg Saint Denis, le Haut Maris o ancora il lungo Senna.
Les heure heureuses è un’ottima idea per fare scoprire ai parigini i locali sotto casa e per socializzare con gli altri partecipanti alla manifestazione.
L’unica nota stonata è la necessità di possedere uno speciale passaporto, distribuito all’Hotel de ville, per poter partecipare all’evento e acquistare i piatti a 2€.
Eh si! Gli eccessi della burocrazia francese non hanno limiti.
Trovate la lista completa dei partecipanti all’evento sul sito ufficiale delle heures heureuses

Tous au restaurant

Tous au restaurant

Dal 17 al 23 settembre 2012, più di 120 ristoranti parigini partecipano alla terza edizione dell’evento Tous au restaurant.
Il principio della manifestazione è semplice: si mangia in due e paga uno solo.
Per usufruire di quest’interessante iniziativa è sufficiente prenotare il ristorante scelto e selezionare un menù utilizzando il sito Tous au restaurant. Lanciata nel 2010 dallo chef Alain Ducaisse, la manifestazione conosce ogni anno un grande successo e consente a una vasta fetta di clientela di accedere a ristoranti rinomati e spesso inaccessibili.
Grazie a quest’evento avrete la possibilità di gustare le delizie di cuochi rinomati come Alain Dutonier o Hélène Darroze e potrete accedere a ristoranti raffinati come l’Atelier di Oel Robluchon o il ristorante dell’hotel Plaza Athénée.
A parte i ristoranti di alta classe, anche ristoranti più abbordabili come l’Alcazar, il Wepler e lo Zinc Opera partecipano all’evento.
Troverete la lista completa sul sito.
L’edizione 2012 prevede un bonus: un ristorante effimero all’interno di un bus che attraversa Parigi durante tutta la durata dell’iniziativa.
Ogni giorno l’autobus culinario stazionerà in un luogo emblematico della capitale francese e uno chef rinomato delizierà quaranta fortunati con le sue prelibatezze.
Buon appetito!

Parigi senza glutine

Un campo di grano

La celiachia è un’intolleranza permanente al glutine, e in particolare ad alcune sue componenti proteiche chiamate gliadine, che interessa tantissime persone (in Italia le statistiche parlano di un italiano su cento).
Chi soffre di questa intolleranza alimentare non può consumare pane, pasta, biscotti, pizza e tutti quegli alimenti a base di frumento, segale, orzo, avena e triticale.
Se siete celiachi o celiache e vi apprestate a trascorrere le vostre vacanze a Parigi, potete dare un’occhiata a questo interessante sito che racchiude una lista di indirizzi di ristoranti che propongono menu senza glutine.

Passage Brady: l’India a Parigi

Passage Brady: l'India a Parigi

Soprannominato la Little India di Parigi, il passaggio Brady vi invita alla scoperta delle tradizioni e dell’atmosfera di un vero e proprio microcosmo indiano nel cuore della capitale francese.
Questo vicolo nascosto nel X arrondissement di Parigi profuma di spezie misteriose e brilla dei colori tipici degli abiti tradizionali orientali.
A pochi passi da Gare de l’Est, lo stretto passaggio si sviluppa circondato da numerose vetrate che accolgono barbieri, negozi di stoffe e simpatici ristoranti indiani.
Nel 1828, questi 216 metri dovevano essere la più lunga strada coperta di Parigi, secondo il progetto del commerciante Brady.
Nel 1973 il passaggio accoglie il primo ristorante indiano che sarà immediatamente seguito da molti altri.
Il passaggio Brady vi offre la possibilità di assaggiare i piatti tipici della cucina indiana a prezzi ragionevoli e vi consente di acquistare frutti esotici, gioielli, profumate varietà di tè e gli immancabili DVD Bollywood.
Quest’esotica stradina orientaleggiante collega la rue du Faubourg Saint Martin alla rue du Faubourg Saint Denis e si trova vicino le stazioni della metro politana Chateau d’eau e Strasbourg-Saint Denis.
Una passeggiata lungo il passaggio Brady vi regalerà un assaggio d’India: sorseggiando un tè alla menta comodamente seduti in uno dei tanti ristoranti o assaporando un pollo Tandoori avrete l’impressione di trovarvi a Bombay.

Passage Brady
43, rue du Faubourg-Saint-Martin
75010 Paris

La lumaca dorata

L’Escargot: la lumaca dorata

Questo enorme lumacone dorato domina la rue Montorgueil, nel cuore del quartiere delle Halles, e ricorda ai passanti che il ristorante L’Escargot è specializzato nella preparazione di lumache in tutte le salse.
L’insegna, come la maggior parte di quelle che campeggiano sulla rue Montorgueil, è impressionante e attira la curiosità dei turisti che si trovano a passare per questa colorata e trafficata via di Parigi.
La nascita del ristorante, che inizialmente si chiamava L’escargot d’Or, risale al 1832.
Il locale conobbe un rapido successo e divenne frequentatissimo dalle celebritá della Belle Epoque prima e des Années Folles poi: Guitry, Proust, Cocteau, Poiret, de Diaghilev, Sarah Bernhardt, Charlie Chaplin e tanti altri.
In un’ atmosfera intima e accogliente potrete gustare i grandi classici della gastronomia francese e una grande varietá di lumache per soddisfare le esigenze di tutti i palati.
Da notare, inoltre, la bellezza del posto che richiama lo stile dei bistrot antichi: sontuosi lampadari, decorazioni in legno, mobili d’epoca, specchi, una spettacolare scala a chiocciola in legno che conduce al piano superiore, saloni privati finemente abbelliti. Tutto è curato nei minimi dettagli.

Quest’indirizzo è una vera e propria istituzione parigina che si distingue per la bellezza delle decorazioni, per le celebritá che hanno contribuito al suo successo e per la deliziosa cucina.
Se non avete mai assaggiato le lumache prima e volete gustare questo piatto insolito, provate il colimaçon d’escargots aux trois saveurs che propone lumache al burro e prezzemolo, al curry e al roquefort.
Se invece siete dei grandi conoscitori di questa pietanza e volete godervi una scorpacciata di lumache, scegliete allora la grande spirale de 36 escargots de bourgogne.
In ultimo, se volete gustare quacosa di originale a base del famoso gasteropode tanto amato dai francesi, orientatevi piuttosto verso la “gueusaille de Kouikette” composto da una patata delicatamente farcita di lumache e ricoperta da una crema a base di burro e prezzemolo.
Il menù propone numerosi piatti classici della gastronomia francese ma entrare nel regno della lumaca senza almeno assaggiare questo dolce gasteropode sarebbe un vero peccato.

L’Escargot
38, rue Montorgueil
75001 Paris

Eurodisney: il sogno di tutti i bambini

Il parco di Eurodisney

Venite a scoprire l’universo meraviglioso di Disneyland, fatto di magia e fantasia.
Il potere dell’immaginazione vi guiderà in un mondo incantato, dove i sogni diventano realtà e gli adulti ritornano bambini.
Entrate nel regno del sogno guidati dai più famosi personaggi Disney.
Il parco presenta differenti universi da fiaba, ciascuno con le sue peculiarità e attrazioni da non perdere: Main Street, Frontierland, Adventureland, Fantasyland, Discoveryland.
La festa inizia già dai primi passi a Main Street che ricostruisce una città americana degli inizi del XX° secolo; qui potrete fare un giro su un’auto d’epoca o salire su un tram tirato dai cavalli.
Poi fate un salto a Frontierland, il regno dei cow-boys dove rivivrete l’epoca dei cercatori d’oro. Indimenticabile e frizzante sarà la vostra esperienza ad Adventureland dove scoprirete i misteri di posti lontani, attraverserete ponti sospesi e sfiderete la giungla e i pirati dei Caraibi.

Esplorate la capanna dei Robinson costruita su un albero gigante e state attenti a non farvi catturare dai pirati. Lasciatevi trasportare dalla magica atmosfera del mondo Disney, a Fantasyland.
Incontrate Minnie e Topolino, volate con Dumbo, trovate l’uscita del labirinto di Alice e girate vorticosamente tra teiere e tazze nel paese delle meraviglie.
Partite all’avventura con Pinocchio, sorvolate Londra insieme a Peter pan o rimpicciolitevi in un’emozionante avventura a tre dimensioni; da non perdere la minicrociera It’s a Small World.
Emozionatevi nel vedere i personaggi delle fiabe Disney prendere vita e condurvi in un magico mondo, il mondo della fantasia.
A Discoveryland, anche gli amanti delle sensazioni forti avranno pane per i loro denti.
Allacciate le cinture e tenetevi pronti per essere sparati nello spazio, in direzione della luna, dallo Space Mountain.
Pilotate la vostra navicella spaziale grazie a Orbitron, partecipate alla più grande battaglia intergalattica con Star Tours.
Riscendete, infine, con i piedi per terra per seguire le tracce d’Indiana Jones in un viaggio mozzafiato.
E per ritrovare energie ed entusiasmo fate un salto in uno dei tanti ristoranti a vostra disposizione.
Se uscendo dal parco non sarete ancora sazi di divertimento e magia, fate un salto al Disney Village dove il fascino del mondo Disney continua.
Da segnalare l’effervescente spettacolo serale Buffalo Bill’s Wild West Show in cui Grande Capo Toro Seduto, i suoi guerrieri e dei veri bisonti vi lasceranno a bocca aperta.

Informazioni pratiche

Accesso:
Marne-la- Vallée/Chessy (RER A)

Orari:
Il Parco é aperto dalle 10h00 alle 20h00 in settimana e dalle 09h00 alle 20h00 durante il week-end.

Tariffe:
Piena (adulti): 47€
Ridotta (fino a 11anni): 39€

Per informazioni:
www.disneylandparis.com