Le falafels della rue des Rosiers

Una irresistibile Falafel

Percorrere la rue des Rosiers con una falafel in mano durante una calda sera d’estate rappresenta un puro momento di relax e piacere.
Le falafel sono un piatto tipico della cucina mediorientale costituito da polpettine, fritte nell’olio, a base di fave o ceci, prezzemolo, cipolla e spezie.
Le squisite polpette risultano particolarmente saporite se accompagnate da una pita (tipico pane arabo) ripiena di pomodoro, insalata, carota e cetriolo.
Per completare questa tradizionale pietanza araba, aggiungete salsa all’aglio, allo yogurt, all’houmous o all crema di sesamo.
La rue des Rosiers, situata nel cuore del Marais e celebre per la sua atmosfera, è famosa per le falafel che riempiono questa stradina pedonale di odori e colori.
Al grido di “falafel, falafel” i venditori disseminati lungo tutta la via vi invitano ad assaporare le loro specialità: un delizioso connubio di pane fresco, polpettine tiepide e verdure croccanti.
Vi servirà un pò di allenamento per riuscire a mangiare l’enorme pita ripiena senza macchiarvi maglietta e pantaloni.

Cena Kantoke e night bazar

Un tipico tuk tuk

Lunedì 4 Luglio. Oggi è il nostro ultimo giorno a Chiang Mai e decidiamo di rilassarci prima di partire per Phuket.
Non abbiamo previsto nessuna escursione e chiediamo alla reception di consigliarci un’attività per occupare la serata.
La simpatica ragazza dell’hotel ci consiglia di prenotare la cena Kantoke, una cena tradizionale in cui la degustazione dei piatti tipici è accompagnata da danze e canti caratteristici del Nord della Thailandia.
Trascorriamo la giornata tranquillamente sguazzando nella piscina del Sirilanna hotel e passeggiando tra le vie di Chiang Mai.
Affaticati dalle tante escursioni dei giorni precedenti, scegliamo di provare i famosi massaggi thailandesi per ritrovare energie.
I saloni di massaggio abbondano e optiamo per il Green Bamboo, un piccolo centro di massaggi che ci ispira fiducia.
Una giovane donna thai ci fa accomodare nella sala d’attesa e ci fornisce una lista dei massaggi disponibili.
Optiamo per il massaggio con l’olio e scegliamo un unguento al profumo di rosa.
Dopo averci pulito i piedi, la ragazza ci fa distendere sugli appositi materassini e ci invita a pazientare fino all’arrivo delle massaggiatrici.
Aspettiamo una quindicina di minuti ascoltando una musica molto rilassante che ci prepara per il massaggio.

La cena Kantoke

Le massaggiatrici entrano finalmente nella stanza: una giovane thailandese e una signora di mezza età.
Il caso volle che la giovane tailandese si sia occupata del mio massaggio e la signora di quello di Valeria.
Apprezzo particolarmente questo momento di totale relax mentre Valeria segue con attenzione i movimenti della massaggiatrice.
Il massaggio dura più o meno un’ora e quando paghiamo beneficiamo di uno sconto per l’attesa iniziale.
Prima di tornare in hotel facciamo un salto al night bazar, il mercato di Chiang Mai che comincia alle 6 di pomeriggio e continua fino a tarda notte.
Un enorme mercato turistico dove si trovano tantissimi prodotti: gioielli d’argento realizzati dalle tribù delle montagne, dipinti e quadri di paesaggi tipici, sciarpe di seta, magliette, album fotografici realizzati con foglie di banana e numerosi prodotti contraffatti.
Acquistiamo vari souvenir dopo averne negoziato il prezzo e ci perdiamo nei meandri di questo gigantesco mercato.

Fingernails - La danza delle unghia

Situato tra la Tha Phae Road e Si Donchai Road, il night bazar è un vero e proprio paradiso dello shopping dove si possono negoziare ottimi prezzi.
Prendiamo un tuk tuk per tornare in hotel e ci prepariamo per la cena kantoke.
Un minibus viene a prenderci alle 19h30 per portarci al Centro culturale di Chiang Mai dove avrà luogo la cena.
Appena arrivati ci togliamo le scarpe come richiesto ed entriamo nella sala in cui si terrà il Kantoke dinner.
Il termine Kantoke designa una piccola tavola, spesso ottagonale, che accoglie un vassoio in teck con una serie di specialità regionali: curry thai, salumi di Chiang Mai, spezzatino di maiale alle spezie e pollo fritto accompagnato da riso e noodles.
La cena viene solitamente consumata sedendosi per terra su tappeti o cuscini.
Un tempo ci si sedeva attorno alla tavola Kantoke per le grandi occasioni come matrimoni, nascite o funerali, oggi questo tipo di cena è diventata un’attrazione turistica accompagnata da balli tipici.
Scegliamo di sederci sulle sedie e di utilizzare un tavolo classico per apprezzare meglio lo show delle tribù e dei gruppi folkloristici vestiti con stupendi abiti tradizionali.
La serata è resa piacevole dalla magica simbiosi tra il cibo delizioso e le musiche tipiche.
Le danze realizzate dagli artisti durante la cena sono molto suggestive soprattutto la danza delle unghia e quella delle spade.
Soddisfatti di questa serata e deliziati dalle squisite pietanze, riprendiamo il minibus che ci riporta in hotel.
Domani ci aspetta un altro viaggio: Phuket e le sue spiagge.

Au pied du cochon

Au pied de cochon

Questo famosa brasserie in stile Belle Epoque rappresenta un’istituzione tra i ristoranti del quartiere delle Halles.
Il ristorante è specializzato nei crostacei e frutti di mare d’ogni tipo, propone una deliziosa zuppa di cipolla e, naturalmente, presenta tantissimi piatti a base di maiale.
Potrete gustare le zampe di maiale più gustose della capitale e i più golosi potranno osare il pezzo forte del locale: la tentazione di Maria Antonietta che comprende zampe, orecchie, muso e coda di maiale.
Il ristorante ha aperto i battenti nel 1947 e si è rapidamente affermato come il regno del maiale per la felicità di chi ha uno stomaco solido e sopporta una cucina molto grassa.
Situato a pochi passi dal Centro Pompidou e aperto tutta la settimana, Au pied du cochon saprà stupirvi per la decorazione raffinata.

6 Rue Coquillière
75001 Paris
Metro : Châtelet-Les Halles

Visita guidata insolita di Parigi in 2cv

Visita guidata insolita di Parigi in 2cv

Per fare il giro di Parigi e scoprire con una guida i segreti della Ville Lumière in modo insolito e ludico, esiste una visita guidata davvero divertente. Benvenuto a bordo della più emblematica delle automobili transalpine, la Citroën Due Cavalli !
Dal tetto decappottabile, ammirerai i più bei monumenti e quartieri parigini: i Campi Elisi, la Torre Eiffel, l’Arco di Trionfo, la piazza della Concorde, l’Opera Garnier, la piramide del Louvre, Notre Dame, Saint Germain, il museo di Orsay, Montmartre, il Moulin Rouge, il Marais…
Di giorno o di notte, Parigi ti offre un panorama suggestivo, fiabesco e romantico!

Informazioni pratiche
Visita in 2cv: Da 43 euro a persona

Quantità di partecipanti per automobile: 2 o 3

Durata della visita:
1, 2 o 3 ore a scelta

Lingue proposte per la visita:
Italiano, inglese, spagnolo, francese

Periodo:
Tutto l’anno

Per maggiori informazioni:
Inviate un email all’indirizzo cecile@atypic-tourism.com

Per prenotare:
Visitate il sito Atypic Tourism