Più veloce della metro!

Man vs Subway

Man vs Subway

Un  tempo i giovani corridori amavano lanciarsi sfide affascinanti cercando di andare più veloci della corsa di un cavallo o di un’auto di piccola cilindrata.
I tempi cambiano e oggi i giovani sprinter lanciano le loro sfide ai nuovi mezzi di trasporto urbano.
La metropolitana, in particolare, ha da sempre stimolato la fantasia dei corridori parigini.
Il 2 dicembre 2012 Vincent Mulard, un giovane parigino amante di scommesse adrenaliniche, ha deciso di sfidare il serpentone metallico targato RATP, ovvero correre più veloce della metropolitana!
Equipaggiato di una piccola telecamera GoPro che ha ripreso ogni istante della sua folle corsa, Vincent è sceso alla stazione Cluny-La Sorbonne, linea 10, e ha letteralmente galoppato fino alla stazione Odéon per recuperare il vagone della metro da cui era sceso pochi minuti prima.
La sfrenata corsa del giovane corridore ha dovuto fare i conti con i pendolari che camminavano lungo i corridoi, i passanti, le scale, le barriere di sicurezza e anche un semaforo rosso.
Scendendo le scale della stazione Odéon, Vincent è caduto rompendo il pass Navigo, la scheda magnetica che permette l’accesso alle banchine della metro.
Il parigino ha mantenuto il sangue freddo e giunto davanti la barriera d’ingresso ha scavalcato l’ostacolo con agilità per terminare con successo la sua corsa.
Vincent è riuscito a risalire a bordo dello stesso vagone della linea 10 ed è stato accolto da una sua amica cameraman che lo ha felicitato e ha raccolto le sue emozioni subito dopo l’impresa.

Annunci

Un leone decisamente carnivoro

Un leone decisamente carnivoro

Il Jardin des Plantes, nel V arrondissement, custodisce numerose attrazioni e luoghi di interesse: uno zoo popolato da numerosi animali, tantissime specie di alberi e piante, il museo dell’evoluzione e tanto altro ancora.
Numerose sono le opere d’arte disseminate lungo tutta la superficie dei giardini.
Alcune sono piú insolite e particolari di altre, come questo enorme leone che sembra studiare la preda appena cacciata prima di addentarla.
Vista da lontano la statua sembra del tutto normale ma man mano che ci si avvicina ci si rende conto che la vittima del leone è un essere umano (riconoscibile dal piede).

Jardin des plantes
75005 Paris
Metro: Jussieu o Gare d’Asterlitz