La gallina Ryaba

La gallina Ryaba

La stazione Madeleine accoglie dal 26 marzo 2009 un nuovo simpatico personaggio: la gallina Ryaba.
L’opera, risultato di un partenariato tra la RATP e la cittá di Mosca, è stata realizzata da Ivan Loubennikov che ha immaginato quest’enorme creazione artistica composta da un patchwork di vetrate che raccontano la storia della Russia attraverso vari elementi della cultura popolare (la falce e il martello, i bulloni, i ferri di cavallo e le croci).
Nel 2007 la RATP aveva offerto una decorazione in stile Art Nouveau, realizzata dal celebre architetto Guimard, per abbellire la stazione Kievskaïa di Mosca.
I viaggiatori che si trovano a passare per la stazione Madeleine, in direzione della linea 14, si trovano dinanzi una vetrata di 30 metri quadrati che racconta una storia crudele e commovente e al centro della quale troneggia un enorme uovo.
Si dice che questo immenso uovo sia dotato di virtú miracolose e che toccarne il guscio porti fortuna e prosperitá.
Le metropolitane di Parigi e Mosca si sono da sempre contraddisitinte per la tradizione artistica e per la bellezza delle loro decorazioni.
Alcune di queste, come la gallina Ryaba, sono frutto di scambi culturali con altri paesi.
 
Stazione Madeleine
In corrispondenza della linea 14

Breakfast in America: colazione all’americana

Breakfast in America – Un diner a Parigi

Se avete voglia di cibo americano a Parigi, Breakfast in America è il luogo ideale per voi.
Il locale, che prende il nome da una canzone dei Supertramp, è piccolino ma arredato con uno stile particolarissimo: divanetti rossi, tostapane sparsi dappertutto, camerieri anglofoni e una caffettiera sempre piena di caffè americano sono gli elementi essenziali che sapranno farvi sentire in un vero e proprio Diner degli States.
BIA (abbreviazione del nome del locale) vanta un successo unico e, soprattutto il week end, dovrete affrontare una piccola coda per poter accedere al locale.
I frequentatori del locale sono prevalentemente americani che abitano a Parigi o semplicemente in visita, e studenti che vengono ad assaggiare la colazione all’americana.
BIA non propone soltanto squisite colazioni a stelle e strisce a base di pancakes, uova e bacon: l’americanissimo ristorante prepara vari tipi di hamburgers, chili con carne, burritos, cheesecakes, bagels, toasts, omelettes, milkshakes e tanto altro ancora per soddisfare la vostra voglia di gastronomia dello zio Sam.

Il locale è l’opera di un ragazzo del Connecticut innamorato di Parigi ma frustrato di non poter ritrovare, nella ville lumière, i sapori americani.
Trovati dei soci motivati dalla stessa volontà d’impiantare un angolo d’America a Parigi, BIA apre i battenti per la prima volta nel 2003 al 17 rue des Écoles, nel V arrondissement, e in seguito a un successo travolgente il secondo locale apre le sue porte nel 2006 nel Marais.
Si tratta di un locale simpatico e conviviale, frequentato da una clientela multietnica e poliglotta, unico a Parigi per il suo “american style”.
In settimana, avrete la possibilità di scegliere tra due menù: il menù étudiant a 7.95 € e un menù a 9.95 € (hamburger + bibita). La domenica viene proposto un brunch a 15.95 €.
Personalmente vi raccomando di fare una capatina a BIA per assaggiare la colazione americana; se non sapete cosa prendere, provate il Triple Play (3 uova + 3 bacon + 3 pancakes). Have a nice breakfast or meal at BIA!

Breakfast in America (BIA 1)
17, rue des Ecoles 75005 Paris
Métro: Cardinal Le Moine o Jussieu

Breakfast in America (BIA 2)
4, rue Malher 75004 Paris
Metro: St Paul

Aperto tutti i giorni dalle 8h30 alle 23h
Dal lunedì al sabato: colazione servita durante tutta la giornata
Domenica: Menu brunch dalle 8h30 alle 23h, pranzo e cena dalle 16h alle 23h

Cioccolato a go go: la mousse al cioccolato

La mousse al cioccolato

Ingredienti per 4 persone
Per 4 persone: 300 g di cioccolato fondente; 1 tazzina di caffé espresso; 50 gr di burro; 6 uova

Procedimento:
Fate fondere il cioccolato spezzettato in un pentolino con il caffé.
Mescolate bene e, quando è cremoso, toglietelo dal fuoco, aggiungete il burro e i 3 tuorli d’uovo e amalgamate bene il tutto.
Questa operazione va fatta subito, perché i tuorli devono cuocersi col calore del cioccolato fuso.
Fate raffreddare la crema e nel frattempo montate a neve ben ferma gli albumi che incorporerete con delicatezza al cioccolato.
Versate il composto in due coppe e fate raffreddare in frigorifero per almeno 24 ore.
Prima di servire questa mousse, lasciatela a temperatura ambiente per mezz’ora perché diventi soffice.
Se volete, potete aggiungere un po’ di panna montata leggermente zuccherata.

Una delicatezza per il palato:la crème brulée

La Creme Brulée

Ingredienti per 6 persone:
2 uova intere, 7 tuorli, 600 ml di panna liquida, zucchero di canna quanto basta

Procedimento:
Scaldate appena la panna e intanto montate bene i tuorli e le uova unendo lo zucchero.
Successivamente aggiungete la panna e distribuite in ciotoline adatte per resistere alla temperatura del forno che non dovrà superare i 180°C.
La crema dovrà cuocere in forno a bagnomaria per 1 ora.
Una volta cotta la lascerete raffreddare in frigo per 2 ore.
Al momento di servire, distribuite sulle ciotoline lo zucchero di canna e fatelo dorare mettendo i contenitori in forno sotto il grill per 5 minuti (per evitare che la crema si scaldi mentre è nel forno, immergete le ciotoline con la crème brûlée in un recipiente contenente acqua e ghiaccio).

Delizia di cioccolato: la crepe alla Nutella

La crepe alla nutella

Ingredienti per 6 persone:
1,5 Kg di farina; 1,5 lt di latte; un pugno di zucchero; poco sale; 4 uova; 1 tazzina di olio.

Procedimento:
Sbattere le uova con lo zucchero. Aggiungere la farina poco per volta al fine di evitare la formazione di grumi. Incorporare il latte e aggiungere sale e olio.
Fare riposare il composto almeno un’ora.
Per la cottura sarebbe ideale una piastra o in alternativa una padella antiaderente a bordo basso.
Girare quando i bordi si staccano.
A cottura ultimata, ripiegare a metà la crêpe e spalmare la nutella.
Richiudere la crêpe a fagottino in modo tale da non permettere alla nutella di fuoriuscire facilmente.

Quiche Lorraine: una deliziosa torta salata

Una deliziosa torta salata: la Quiche lorraine

Ingredienti per 6 persone

Per la pasta: 300 g di farina; un pizzico di sale; 230 g di burro o margarina; 5 cucchiai di acqua.
Per il ripieno: 2 uova + 2 tuorli; 4 cucchiai da minestra di emmenthal grattugiato;sale e pepe; 400 ml di latte; 100 g di pancetta affumicata tagliata a dadi; 1 cipollotto tagliato a fettine sottili.

Procedimento:
Per prima cosa preparate la pasta briseè mettendo la farina in una ciotola, aggiungendo poi il burro tagliato a pezzetti e il sale.
Mescolate bene con le mani in modo che il burro e la farina si amalgamino bene formando come delle briciole di pane.
A questo punto aggiungete l’acqua e, con l’aiuto di una spatola di metallo, impastate accuratamente il tutto.
Dovrete ottenere una pasta di giusta consistenza, né troppo dura né troppo molle.
Fatene una palla e lasciatela riposare in frigorifero per almeno un’ora.
Passato questo tempo, mettetela su di un piano infarinato, schiacciatela con il palmo della mano, infarinate la sua superficie, stendetela all’altezza di 1/2 cm con l’aiuto di un mattarello e foderate una pirofila del diametro di 26 cm coprendo anche i bordi.
Sul suo fondo metterete l’emmenthal e poi i cubetti della pancetta che avrete cotto con la cipolla e per ultimo le uova frullate con il latte, sale e pepe.
Infornate a 180 gradi per 45 minuti circa.
E’ ottima sia mangiata calda che fredda.