Tour Eiffel: un restyling mozzafiato!

Tour Eiffel: un restyling mozzafiato!

Tour Eiffel: un restyling mozzafiato!

Gli amanti delle sensazioni forti potranno darsi appuntamento al primo piano della Tour Eiffel e concedersi una passeggiata mozzafiato, a 57 metri da terra, sopra un pavimento di vetro e metallo che lascia intravedere il suolo sottostante.
Questa nuova attrazione, sconsigliata a chi soffre di vertigini, permetterà di aumentare il flusso turistico del primo piano della Dame de Fer, il più vasto ma paradossalmente il meno visitato.
Il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo ha inaugurato lunedì 6 Ottobre il nuovo primo piano della Tour Eiffel dotato di un magnifico pavimento trasparente, padiglioni ecologici e un percorso museografico accessibile alle persone a mobilità ridotta.

Annunci

Il dragone riciclato

Il dragone riciclato del Jardin des Plantes

Situato all’ingresso del Jardin des Plantes, un dragone composto esclusivamente da materiali riciclati accoglie i visitatori del parco: le squame sono composte di lattine, il corpo è fatto di cartone e le fiamme sono di plastica.
Questa scultura originale offre una seconda vita a materiali da imballaggio riciclabili come l’alluminio, il cartone, il vetro, la plastica e l’acciaio.
L’associazione Eco-Emballages vuole, attraverso questa rappresentazione artistica, mostrare la capacità di rinnovarsi dei materiali e invitare la gente alla cultura del riciclo attraverso la raccolta differenziata.

Jardin des Plantes
75005 Paris
Metro: Quai de la Rapee, Gare d’Asterlitz o Jussieu

L’edicola dei nottambuli della stazione Palais Royal

L’edicola dei nottambuli della stazione Palais Royal

Quest’affascinante creazione artistica, che funge da ingresso della stazione della metropolitana Palais Royal, si compone di una parte esterna e una interna.
La parte esterna rappresenta un reticolato metallico in alluminio, formato da vari anelli, legati gli uni agli altri, che circonda la scala d’accesso alla stazione.
Sei colonne formate da sfere d’alluminio sostengono due cupole formate da un insieme di perle giganti in vetro di Murano, realizzate dalla vetreria Salviati.
La cupola che sovrasta l’ingresso della metropolitana ha perle dai toni caldi (giallo, bianco e rosso) e rappresenta il giorno; l’altra cupola possiede toni freddi (blu, bianco, giallo e viola) e rappresenta la notte.
Dietro la struttura metallica si trova una panchina che riprende l’originale stile delle cupole.

La parte interna dell’opera è costituita da due vetrine incastonate nel muro che contengono perle colorate: una vetrina contiene perle con colori caldi e l’altra con colori freddi.
Quest’insolita decorazione urbana, chiamata edicola dei nottambuli, è stata  realizzata dall’artista Jean Michel Othoniel nel 2000 per festeggiare il centenario della metró parigina.
L’insolita decorazione urbana scintilla di mille colori e sfumature e rende magica l’atmosfera della Place Colette. Una tinta di barocco che spezza il classicismo parigino.

Place Colette
75001 Paris
Metro: Palais Royal (Linea 1 o linea 7)

La danza della fontana emergente

La danza della fontana emergente

Si tratta di un’opera dell’artista franco-cinese Chen Zhen situata nel XIII arrondissement di Parigi in corrispondenza di una fabbrica sotterranea di produzione idrica.
Questa sinuosa fontana assume la forma stilizzata di un dragone il cui corpo sembra entrare ed uscire dal suolo della piazza Augusta-Holmes.
Il corpo del dragone è trasparente e l’acqua, spinta da una forte pressione, circola lungo tutta la lunghezza del serpentone.
L’insolita opera artistica, inaugurata nel 2008, si divide in tre parti distinte che evocano il corpo di un dragone che emerge a intervalli regolari dalla terra.
La prima parte della fontana è opaca ed emerge dal muro della fabbrica sotterranea: il corpo del dragone è stilizzato in basso-rilievo sul muro del palazzo e sembra uscire dalla parete e andarsi a conficcare nel suolo.
La seconda e la terza parte hanno la forma di tubi trasparenti, muniti di squame che riproducono la cresta del drago, e rappresentano il corpo che fuoriesce dal suolo per ripenetrarvi subito dopo. In queste due ultime parti dell’opera è possibile vedere il passaggio dell’acqua attraverso i tubi trasparenti.
L’assenza di testa lascia immaginare che il drago possa spuntare da un momento all’altro e sorprendere i passanti.
Orientata secondo un asse nord-ovest/sud-est, tra Senna (Yin) e Sole (Yang), la fontanta sposa simbolicamente la poesia dell’acqua con la magia della luce.
Quando scende la notte, la fontana, fatta di acciaio e vetro, assume un fascino particolare che le viene conferito dall’illuminazione e dalle sfumature di blu che ne esalta ulteriormente la bellezza.

Place Augusta Holmes
75013 Paris

Magia di cristalli: la galleria Baccarat

Magia di cristalli: la galleria Baccarat

Nell’hotel di Marie Laure de Noailles, si trova la quintessenza delle prestigiose collezioni della marca Baccarat.
Nello spazio folie de grandeurs sono esposti pezzi monumentali come il candelabro dello zar Nicola II o la mobilia Ferrières comprata da alcuni maharajah e trasportata a dorso d’elefante.
Infine, nello spazio al di là della trasparenza si espone il savoir-faire eccezionale di Baccarat: collezioni di grandi creatori, ordini prestigiosi di celebrità o governi, corti reali o imperiali del mondo intero.
Una vetrina è consacrata ai capolavori dell’arte del vetro: vasi, coppe o bicchieri a calice di vetro soffiato di un’incredibile leggerezza.

11, place des Etats Unis
75016 Paris
Metro: Iéna