Flora Danica: delizie scandinave

Flora Danica: delizie scandinave

Il ristorante Flora Danica è situato nell’elegante viale degli Champs Elysées, considerata da molti l’avenue più bella del mondo.
Completamente integrato nella maison du Danemark, questo ristorante promuove la cucina danese e le specialità vichinghe.
Frequentato fin dal 1973 dagli amanti di cucina esotica e di sapori nordici, il Flora Danica ha ricevuto numerosi premi tra i quali la Marianna saveurs de France come migliore ristorante straniero.
Le specialità scandinave preparate finemente si mescolano con i sapori francesi in un’ atmosfera orignale e arricchita da numerosi elementi decorativi.
La bellezza di questo ristorante nasce dalla collaborazione tra la decoratrice Claire Euvrard e il disegnatore danese Eric Picard.
Da non perdere il brunch domenicale che propone un florilegio di specialità danesi.

Flora Danica
142, avenue des Champs-Elysées
75008 Paris
Metro: Charles de Gaulle Etoile

Un viaggio nel mondo dei galli: il parco Asterix

Il parco di Asterix

Il parco Asterix è uno dei parchi più famosi della Francia. In un’atmosfera ispirata al celebre fumetto d’Uderzo et Goscinny, le attrazioni si succedono per grandi e piccini.
Appena arrivati al parco sarete subito avvolti dalla magica atmosfera dell’epoca dei Galli.
Il parco é suddiviso in zone distinte, ognuna con le sue caratteristiche e attrazioni mozzafiato: la Gallia, l’Impero Romano, la Grecia, i Vichinghi e Attraverso il tempo.
Incontrerete i vostri personaggi preferiti da Asterix a Obelix a Panoramix e a Falbala, condividerete con loro momenti unici e indimenticabili.
Acrobati, cascatori, domatori d’animali, artigiani, maghi e tanti altri ancora, saranno insieme a voi per un’esperienza unica.
Il parco, inoltre, presenta numerose attrazioni destinate agli amanti delle sensazioni forti.
Tra queste, é da segnalare senza dubbio la Tonnere de Zeus(il tuono di Zeus), la più grande montagna russa in legno d’Europa che vi metterà faccia a faccia con la vostra paura: salite in cima all’Olimpo e lanciatevi in una discesa vertiginosa da più di 30 metri d’altezza; in una corsa sfrenata a più di 80 km/h, si susseguiranno salite, discese, curve e doppie spirali.
E se l’idea d’affrontare Zeus vi affascina, passando sotto la sua statua, alzate la testa: resterete sorpresi da ciò che vi aspetta.

Sempre per gli amanti del brivido, l’otto volante Goudurix, anch’esso uno dei più grandi d’Europa, saprà mettere a dura prova anche i più coraggiosi: quest’attrazione vi metterà per ben sette volte con la testa capovolta senza lasciarvi il tempo di riprendere fiato.
Se dopo tutto ciò, avrete ancora la testa sulle spalle, potrete cimentarvi nella Trace de Hourra, una discesa vertiginosa di 900 metri che vi darà una sensazione di velocità e di libertà veramente unica.
Non dimenticate di gridare a squarciagola Hourra durante la discesa.
Siete, dunque, stati prevenuti: al parco Asterix riceverete una considerevole dose di adrenalina, un effetto simile a quello della pozione magica!
Tra le tante altre attrazioni disseminate nel parco eccovi alcune delle più affascinanti: Menhir Express, Le Grand Splatch, Les Espions de César, Le Cheval de Troie, Les Chaises Volantes, Transdémonium e molti altri ancora.
Al teatro di Poseidone potrete assistere ad un educativo e suggestivo spettacolo nel quale delfini e otarie daranno prova d’intelligenza e agilità.
Lasciatevi stupire da questo stupefacente balletto acquatico caratterizzato da una magica complicità tra l’uomo e i delfini.

Informazioni pratiche

Accesso:
Un bus/navetta parte ogni giorno dal Louvre per andare al parco.

Orari:
Il parco di Asterix é aperto tutti i giorni.

Tariffe:
Intera: 37€
Ridotta: 27€

Per informazioni:
www.parcasterix.fr

C’era una volta Playmobil

Due Playmobil innamorati

Il était une fois Playmobil è la prima esposizione francese che celebra i trentacinque anni del personaggio, alto appena 7 centimetri e mezzo, nato dalla creatività della marca tedesca.
L’esposizione, ospitata al museo delle arti decorative di Parigi, ripercorre la storia di questo piccolo personaggio di plastica rappresentando la sua evoluzione attraverso il tempo e contesti differenti e fantastici: giocolieri, cavalieri, pirati, vichinghi, cow-boys, indiani, esploratori, animali e tanti altri colorati universi da scoprire.
I visitatori vengono accolti da alcune gigantografie dei giocattoli e una stanza dell’esposizione è dedicata a presentazioni multimediali che ripercorrono la storia della società Geobra poi diventata Playmobil.

Le collezioni presentate alla mostra provengono dalla sede principale di Playmobil, sita in Germania, e da un collezionista privato, Oliver Schaffer.
Proponendo questo nuovo personaggio, Hans Beck inventò una nuova maniera di giocare.
Disegnatore per l’azienda tedesca, produttrice di giocattoli, Geobra Brandstatter, Beck fu incaricato d’ideare dei giocattoli di piccole dimensioni e meno costosi per ovviare alla crisi petrolifera.
Il successo di Playmobil fu immediato e i bambini iniziarono a proiettare la loro immaginazione nei piccoli personaggi creati da Beck.

Il était une fois Playmobil
Musée des Arts décoratifs – galerie des jouets
Dal 10 Dicembre 2009 al 9 Maggio 2010
107 rue de Rivoli
75001 Paris