Vampiri parigini

Un vampiro parigino

La creatività del marketing parigino sembra non conoscere limiti.
Dopo l’apertura nel negozio effimero Adopteunmec, nato dalla stravagante idea di un sito d’incontri, un gruppo di vampiri assetati di sangue si è appostato sul suggestivo Pont des Arts per attaccare i passanti ignari.
L’operazione pubblicitaria è stata organizzata nell’ambito di un gioco organizzato da M6 mobile per la promozione del film Revelation, ultimo atto della famosa saga Twilight.
Cinque vampiri con lo sguardo rosso fuoco hanno invaso il celebre ponte parigino per un pomeriggio terrorizzando i passanti che, messa da parte la paura, non hanno esitato a prendersi in foto con i beniamini della loro serie preferita.

Annunci

Adotta il tuo uomo!

Adotta il tuo uomo!

Grossa operazione di marketing virale ieri sera da parte del sito d’incontri www.adopteunmec.com che ha inaugurato il suo primo negozio parigino.
Gli organizzatori dell’evento hanno voluto impressionare i curiosi giunti dai quattro angoli della capitale francese impacchettando letteralmente una decina
di ragazzi iscritti al sito.
Le scatole utilizzate per imballare i giovani all’asta richiamavano inequivocabilmente le scatole delle famose bambole Barbie.
Una decina di enormi Ken, dal fisico palestrato e dal sorriso splendente, sono rimasti davanti al negozio durante l’intera inaugurazione per la gioia delle ragazze e delle loro macchine fotografiche.
Ogni scatola era contrassegnata da un’etichetta relativa alle caratterstiche dell’uomo in scatola: l’avventuriero, il rockettaro, l’informatico, il barbuto, l’elegante e così via.
Il negozio, situato al 15 rue des Halles nel I arrondissement di Parigi, resterà aperto soltanto 15 giorni per poi spostarsi a Bruxelles, Losanna, Tolosa e Lione.
Le parigine in cerca di ragazzi affascinanti hanno solamente due settimane per scegliere un belloccio da mettere nel carrello della spesa.
La boutique effimera, che può accogliere fino a 140 clienti desiderose di trovare il proprio partner ideale, resterà aperta tutti i giorni dalle 14h alle 19h.
Quest’originale operazione di comunicazione dovrebbe consentire al sito di aumentare il numero degli iscritti (che sono già più di 4 milioni e mezzo).
Thomas Pawlowski, direttore del marketing e della comunicazione del portale d’incontri, ha raccontato che tutto è nato come uno scherzo e che in seguito l’idea stravagante si è concretizzata.

Adopte un mec
15 rue des Halles
75001 Paris

Prometheus invade la linea 9

Prometheus invade la linea 9

Il mestiere di pubblicitario richiede una buona dose di creatività e fantasia per riuscire a catturare l’attenzione del pubblico e a far passare il messaggio voluto.
La creazione di campagne di marketing virale ben realizzate sono la base del successo di un prodotto.
Parigi è lo scenario perfetto per la realizzazione di pubblicità originali finalizzate a destabilizzare e ammaliare l’attenzione di un pubblico potenzialmente interessato.
I responsabili della promozione del film Prometheus di Ridley Scott, che uscirà nelle sale parigine il prossimo 30 maggio, hanno utilizzato una stazione fantasma della metropolitana per dare visibilità alla loro opera cinematografica.
La stazione Saint Martin tra le stazioni République e Strasbourg-Saint Denis (direzione Pont de Sèvres), è stata trasformata nella grotta del film, dove un gruppo di scienziati ricercano le origini dell’umanità.
I passeggeri della linea 9 della metro parigina potranno vivere per qualche secondo l’atmosfera fantascientifica del film di Scott e immaginare di essere a bordo della navicella spaziale Prometheus in compagnia di Charlize Theron.
Avrete la possibilità di assistere a quest’insolita rappresentazione sotterranea, nata dalla collaborazione tra la FOX e la RATP, dal 16 al 25 maggio.
La stazione fantasma, chiusa durante la seconda guerra mondiale, s’illumina inaspettatamente durante il tragitto e lascia intravedere un enorme volto alieno e strane sfumature bluastre.
Se leggerete il panico nello sguardo del vostro vicino di posto, tranquillizzatelo e spiegategli che si tratta solo di una trovata pubblicitaria.