Il volto della fontana Medicis

Il viso della fontana Medicis

Le esposizioni temporanee parigine spesso sanno stupire per l’originalità e per la capacità di trasformare profondamente il paesaggio urbano.
Un esempio affascinante è questo volto umano che affiora dalla  fontana Medicis, nei jardins du Luxembourg, nel VI arrondissement di Parigi.
Quest’opera intitolata De part de Vénus ha caratterizzato la splendida fontana Medicis, nel 2006, nell’ambito di un’esposizione temporanea.
L’opera realizzata dall’artista Lotta Hannez rappresenta un’enorme testa femminile che galleggia sull’acqua, un corpo totalmente artificiale che nasce dalla natura.

Annunci

Ecoute: una statua da ascoltare

Ecoute: il testone di Henri Miller

Ecoute è l’originalissima scultura, realizzata dall’artista francese Henri Miller, che caratterizza la Place René-Cassin nel cuore del quartiere delle Halles.
La statua, posta davanti la chiesa Saint Eustache, rappresenta un’enorme testa di pietra appoggiata su un’altrettanto gigantesca mano: la posizione della la statua e il fatto che porti la mano all’orecchio lasciano presumere che sia in posizione di ascolto o che stia cercando di concentrarsi per meglio interpretare qualcosa.
Questo testone pensieroso che sembra captare voci e suoni che lo circondano pesa ben settanta tonnellate ed è stato realizzato nel 1986.
Presa d’assalto dai turisti e dai bambini, la statua lancia un messaggio profondo e invita i passanti a sforzarsi maggiormente di ascoltare chi ci circonda.

Place René-Cassin
75001 Paris
Metro: Etienne Marcel (linea 4) o Louvre Rivoli (linea 1)

Le maschere di Gregos

Le maschere di Gregos

Gregos è un originalissimo artista che da due anni a questa parte ha iniziato a tappezzare Parigi delle sue opere: simpatici volti in rilievo, che spesso fanno linguacce, affissi sulle mura della città.
Inizialmente i volti erano bianchi fino a quando Gregos decise di dipingerli per renderli più visibili agli occhi dei passanti.
Una sessantina di maschere di Gregos sono attualmente incastonate nel tessuto urbano parigino per la gioia dei turisti che li fotografano quotidianamente.